Riscaldamente pre partita contro il Rapid Vienna- West Ham official Twitter account

Nella sua seconda partita di Europa League il West Ham, che nell’esordio ha sconfitto la Dinamo Zagabria, ospita al London Stadium il Rapid Vienna che nella precedente giornata della competizione europea ha perso contro il Genk. Le due squadre schierano la stessa formazione tipo, il 4-2-3-1, ma Moyes cambia qualcosa negli Hammers rispetto alla formazione schierata in Premier contro il Leeds in quanto giocano titolari Vlasic, Yarmolenko e Diop.

Contrasto tra Mark Noble e un giocatore del Rapid- SK Rapid official Twitter
Contrasto tra Mark Noble e un giocatore del Rapid- SK Rapid official Twitter

Primo Tempo

La squadra di casa inizia bene e mantiene quasi sempre, nei primi minuti di gioco, il possesso del pallone. All’8° minuto i londinesi sfiorano il gol quando su una punizione battuta da Creswell Rice stacca di testa anticipando la difesa avversaria ma colpendo il palo. Nonostante il maggior possesso palla del West Ham a metà del primo tempo la situazione è ancora di parità e la seconda vera occasione da gol per i padroni di casa arriva solo al 28° su calcio d’angolo: la palla colpita di testa da Dawson sbatte di nuovo sul palo e non entra in porta. Il gol del vantaggio Hammers arriva però appena un minuto dopo: al termine di una bella azione corale Antonio controlla di petto all’interno dell’area e serve Declan Rice che deve solamente mettere la palla in rete e segnare il suo secondo gol in questa competizione. Nei rimanenti minuti di gioco il West Ham continua a mantenere il possesso del pallone ma non riesce a creare situazioni pericolose o occasioni da gol. Il primo tempo termina dunque con gli Hammers in vantaggio per 1-0.

Secondo Tempo

Il secondo tempo continua come il primo con i giocatori del West Ham che mantengono il possesso palla ed il controllo della partita ma senza produrre occasioni da gol o spunti offensivi. Dopo il 60° e dopo aver eseguito tre cambi il Rapid prende coraggio e cerca di portarsi in avanti continuando senza però produrre vere azioni offensive. La partita offre in questo secondo tempo poche emozioni e ben poco spettacolo. Il West Ham con il passare dei minuti diventa meno lucido ed attivo e la sola vera occasione da gol capita a Bowen che però, smarcato da un bel lancio, e dopo aver saltato il portiere avversario tira alto sopra la traversa mangiandosi il gol che avrebbe potuto chiudere la partita. Il secondo gol, che finalmente chiude in maniera definitiva la partita, arriva nei minuti di recupero ed è opera di Bowen e Benrahma che si accentra e calcia nell’angolino opposto mettendo a segno un bel gol.

Il West Ham vince la sua seconda partita di Europa League e si ritrova a punteggio pieno nel suo girone.

Privacy Policy