Arriva il sabato mattina e a Londra è tempo di football. Una settimana di lavoro è passata, e arriva il giorno della partita.

Oggi la nostra metà è South Bermondsey dove il Millwall affronterà il Cardiff, una partita molto sentita con entrambe le squadre e le tifoserie pronte a darsi battaglia.

La nostra giornata calcistica inizia dalle parti di London Bridge con il tradizionale caffè prepartita. Il tempo sembra reggere e già in giro cominciano a vedersi alcuni tifosi sia del Millwall che del Cardiff che girano nella zona alla ricerca del primo pub per la prima pinta della giornata.

Prendiamo gli scalini che costeggiano lo Shard, e ci ritroviamo al binario 11 dove prendiamo il treno con destinazione East Croydon. E’ un viaggio molto breve di una sola fermata, e mano mano che ci lasciamo il centro alle spalle dal finestrino del treno si cominciano a notare le case popolari di South Bermondsey, e le officine meccaniche dove i meccanici lavorano senza fermarsi per esser pronti in tempo per la partita.

Nonostante non sia un buon periodo di forma per i Lions, intorno al The Den si vede un sacco di gente che già da ore prima del calcio d’inizio comincia a riempire il piazzale antistadio specialmente il Millwall Cafe che ha tutti i tavoli pieni di gente che pranza e beve in attesa della partita.

Dopo aver preso i biglietti al botteghino, visto il grande anticipo con il quale siamo arrivati ci rechiamo verso il Surrey Docks per il nostro pranzo prepartita a base del tradizionale hamburgher con patatine fritte.

Oggi a Millwall è un giorno particolare perchè si ricorda la morte di un tifoso dei Lions Tommy Blackmore, che qualche anno fa venne ucciso fuori da un locale mentre tentava di dividere due persone che stavano litigando.

In occasione di questo anniversario nella Lounge del Millwall si è voluto ricordare Tommy con un evento. A questo evento sono intervenuti i membri della sua famiglia e anche il ministro della giustizia John Thomas.

Il ragazzo è stato anche ricordato dai tifosi quando al 28° tutto lo stadio gli ha regalato un grande tributo applaudendolo per un intero minuto.

Il primo tempo della partita termina con il risultato di 0-0, con entrambe le squadre che hanno avuto diverse occasioni per poter sbloccare la partita.

Nell’intervallo della partita abbiamo avuto il piacere di conoscere Jeff Burnige. Si tratta dello storico presidente del Millwall che ha riportato la squadra di South Bermondsey in Championship, e a lui è legato uno dei periodi più belli della squadra quando affrontarono il Manchester United nella finale di FA Cup a Cardiff; e l’anno dopo si qualificarono alla Coppa Uefa dove affrontarono il Ferencvaros.

Jeff ci ha raccontato tanti aneddoti sul periodo della sua presidenza, soprattutto di quelle partite in quel campionato memorabile dove il Millwall vinse il campionato di League One.

Nel secondo tempo esce fuori il carattere dei Lions, che si impongono in campo e cominciano a pressare la difesa del Cardiff. Pressione che porta i risultati sperati, con il nuovo entrato Cresswell che trova il gol con un colpo di testa sugli sviluppi di un angolo e porta in vantaggio i Lions.

Un gol che fa esplodere il The Den che ruggisce di passione, e sentendo il profumo di vittoria spinge la squadra a più non posso.

Nel finale il Millwall chiude la partita con un bellissimo goal di Afobe, che stoppa palla sulla fascia destra e si avvia con una galoppata in area da dove dribbla un difensore e la mette in porta con un colpo sotto.

E il gol che suggella la vittoria e una prestazione gagliarda da parte dei Lions, che tornano alla vittoria dopo un periodo di crisi.

Al The Den si ricomincia a sognare, e dopo il fischio finale seguiamo la fiumana di tifosi che si reca al Blue Anchor pub, per celebrare la vittoria con la pinta post partita.

Pinta che prendiamo anche noi guardandoci le partite in televisione, tra cui il Derby di Milano e il posticipo serale di Premier League dove il Manchester City ha affrontato l’Aston Villa.

Chiudiamo in bellezza la serata e ci lasciamo alle spalle un quartiere in festa per una vittoria ritrovata.

Una partita che ci ha regalato altre emozioni calcistiche da incollare nel nostro album dei ricordi.

Di Alberto Zingales

Privacy Policy