Londra

Londra per me significa aria di casa, mi è bastato viverci un mese e mezzo per farmela entrare nel cuore e sentirne la mancanza durante la mia assenza.

 Il torneo WWE Money in the Bank

Tra il periodo del Covid e l’enorme burocrazia per avere il passaporto ho avuto solo l’occasione di tornarci nei giorni tra il 30 giugno e il 2 luglio 2023, grazie al Premium Live Event della WWE Money in the Bank. Essendo da sempre un fan della disciplina non potevo certamente perdermelo, considerando che la WWE non organizzava un evento di questo calibro in Europa da circa vent’anni.

Questo evento è stata una scusa per immergermi nella capitale britannica a 360°, e vivere nelle zone della Londra non turistica che non ero riuscito a visitare duramente il periodo in cui ci ho vissuto.

Camden Town

Considerando la mia passione per le subculture britanniche e per lo stile casual non potevo che alloggiare a Candem Town. Ho trovato il quartiere un po’ più “turisticizzato” rispetto all’ultima volta che ci sono stato, con le bancarelle per turisti che stanno sostituendo quelle vintage.

Londra
Camden Town Londra – Photo by Hert Niks on Unsplash

Ho avuto la sensazione che tutti questi cambiamenti facessero parte del processo di gentrificazione. Ma nonostante tutto si può il suo vecchio fascino resta intatto. Nelle strade del quartiere possiamo trovare molti gruppi di Punk, Mods e Trojan Skinhead che girano per la zona e i pub non hanno perso il loro smalto.

Camden Town
Camden Town – Photo by Clem Onojeghuo on Unsplash

Vista la mia passione per le sottoculture britanniche non potevo non andare al negozio d’abbigliamento Modfather Clothing; una tappa obbligatoria per gli appassionati dello stile casual e delle subculture britanniche. Inoltre ci tengo a suggerire il Caffe 43 come locale per fare una buona english breakfast, dove con solo 5,90£ ti danno un piatto di salsiccie inglesi, bacon, uovo al tegamino e toast in cui è compresa a scelta anche una tazza di tè o di caffè.

Classic Football Shirt e Bricklane

Essendo nelle vicinanze del negozio Classic Football Shirt non potevo non immergermi all’interno di Brick Lane, una strada dell’East End di Londra che è la residenza della comunità bengalese che non avevo ancora avuto modo di visitare.

Classic Football Shirt a Brick Lane (Londra) - Photo by Il Calcio a Londra
Classic Football Shirt a Brick Lane (Londra) – Photo by Il Calcio a Londra

Fin dal primo momento in cui ho cominciato a camminare nel quartiere ho respirato subito la magia della zona, tra la Street Art, l’odore del curry che proveniva dai ristoranti indiani e soprattutto il mercato di street food e le bancarelle vintage che sono state le migliori che ho visto a Londra.

Brick Lane - Photo by Il Calcio a Londra
Brick Lane – Photo by Il Calcio a Londra

Posso affermare che a Brick Lane si può vivere quell’autenticità che si sta perdendo in altre zone della città ormai troppo commercializzate.

Del mio breve ritorno nella capitale britannica posso dire che, nonostante l’abbia trovata più “turisticizzata” ho ancora respirato quell’aria che avevo lasciato tre anni e mezzo fa e mi ha dato quella sensazione di non essermene mai andato. Mi sono promesso che non passerà ancora tanto tempo prima che ci ritorni, poiché ci sono ancora molte zone della Londra autentica che meritano di essere visitate attraverso una full-immersion.

di Lorenzo Baldasseroni 

Privacy Policy