Aleksandar Mitrovic

Qualcuno lo ha giá definito una leggenda superiore a Saha, senza finire di fianco alla famiglia reale in presunti scoop scandalistici di giornaletti a pochi “pence”. E nonostante il bomber francese abbia incantato soprattutto in Premier League, vincendo anche il “Giocatore del Mese” con le sue primissime apparizioni.
Nella classifica marcatori all-time ha giá distanziato idoli come Clint Dempsey, il mitico Johnny Haynes e l’attuale secondo allenatore, Luís Boa Morte.
Se fosse russo anziché serbo, con quel nome si sarebbero giá scomodati accostamenti a storici e potenti zar. Aleksandar Mitrovic, il numero 9 del Fulham primo in Championship sta indubbiamente vivendo la sua miglior stagione in assoluto. E mentre ragazzini sognanti, quest’anno piú ancora che in passato, intasano il piccolo negozio del club alla ricerca della sua maglia, lui, soggiorna nei peggiori incubi dei portieri della lega.
In sole 30 partite ha giá raggiunto il record stagionale di Toney della stagione scorsa, 31, con la media gol/partita superiore a 1,facilmente calcolabile. A questo ha aggiunto ben 7 assist e prestazioni da autentico bomber fuori categoria. Per raggiungere le 42 marcature di Guy Whittingham in maglia Portsmouth targate 1992-93, il colosso del Fulham ha a disposizione 16 match.
E le stesse gare rimangono agli Whites per provare quota 109, record detenuto dal Leicester nella stagione 1956-57.
Numeri immensi, irraggiungibili forse, ma d’altronde, il bello del calcio non sta proprio nell’imitare quei ragazzini quando indossano la casacca del loro idolo, e cioé, sognare?

di Simone Abitante

Privacy Policy