Regina Elisabetta

The Crown è una serie televisiva britannica scritta da Peter Morgan e prodotta dalla Left Bank Pictures e dalla Sony Pictures Television per Netflix. Incentrata sulla vita di Elisabetta II del Regno Unito e sulle vicende famiglia reale britannica. Oltre ad aver ottenuto un positivo riscontro dal pubblico e dalla critica la serie vanta numerosi riconoscimenti, tra cui tre Golden Globe e otto Emmy Award (considerato equivalente del premio Oscar in ambito televisivo). Ma quali sono i luoghi usati per le riprese di The Crown? eccone alcuni.

Londra
Buckngham Palace – Photo by Kutan Ural on Unsplash

Buckingham palace

Le scene ambientate a Buckingham Palace, residenza ufficiale della sovrana del Regno unito, sono girate prevalentemente all’Old Royal Naval College ed all’Università di Greenwich, a Lancaster House ed a Wilton House.

A Greenwich, località situata nella conte della Grande Londra, a 9 km sud- est da Charing Cross, oltre all’università è situato anche l’Old Royal Naval College. Entrambi i luoghi sono usati per le riprese esterne di Buckingham Palace. L’Old Royal Naval College fu costruito tra il 1969 ed il 1712, inizialmente progettato per essere un ospedale: il Royal Hospital for Seamen at Greenwich, anche conosciuto come Greenwich Hospital. L’ospedale chiuse nel 1869 e dal 1873 al 1998 il complesso fu utilizzato dalla Regia Marina britannica, che sviluppò il Royal Naval College, una prestigiosa scuola di formazione dei cadetti della Marina, destinati a divenire ufficiali. Dal 1998 il sito è gestito dalla Greenwich Foundation for the Old Royal Naval College, fondazione no profit che si occupa della valorizzazione storico- culturale dell’edificio, organizzando periodicamente concerti, eventi e mostre e permettendo l’uso di alcune parti dell’enorme complesso sia all’università di Greenwich sia al Trinity College of Music. Nella serie The Crown l’ex collegio militare è utilizzato come facciata di ingresso a Buckingham Palace, vista la somiglianza architettonica tra le facciate dei due palazzi.

Per le scene girate all’interno di Buckingham Palace la regia si è avvalsa di Lancaster House e Wilton House.

Londra
Università di Greenwich – Photo by Il Calcio a Londra

Lancaster House è una magione nel distretto di St. James’s, nel West End di Londra. La costruzione dell’edificio iniziò nel 1825 per volere del Duca di York ed Albany, secondogenito di re Giorgio III. L’edificio fu ultimato nel 1840, realizzato su tre piani è conosciuto come ultima grande magione di Londra costruita in stile Georgiano, uno stile con chiari richiami e spunti neo- classici. Fino alla metà del Novecento il complesso fu di proprietà di vari nobili inglesi, le stanze della casa ospitarono eventi, feste e ricevimenti di alto richiamo, con la partecipazioni di ospiti illustri, oltre ai membri della famiglia Reale, ad esempio, nel 1848 Lancaster House fu la dimora dell’Eroe dei due Mondi Giuseppe Garibaldi durante un suo soggiorno nella capitale britannica. Dalla seconda metà del secolo scorso la magione passò sotto il demanio pubblico ma continuò ad essere luogo in cui si svolgevano incontri e riunioni di primo piano, come la firma degli accordi internazionali che sancirono, nel corso degli anni, l’indipendenza di alcuni Stati che fino ad allora erano colonie o domini britannici: Malaysia, Sud Africa, Rhodesia (attuale Zimbabwe). Più di recente, tra gli anni ’80 e ’90 Clarence House ospitò due G7.

Wilton House è una casa di campagna inglese che sorge non lontano dal paese di Wilton, nel Sud- Ovest del Paese. Il più antico edificio di cui ci sia rimasta testimonianza situato sul territorio dove sorge ora Wilton House è un priorato fondato da re Egbert del Wessex nell’871. Più avanti, nel Cinquecento, con l’abolizione dei monasteri e degli ordini religiosi nel regno d’Inghilterra voluta da re Enrico VIII, anche il monastero di Wilton iniziò il suo progressivo declino. Enrico VIII donò il territorio dell’abbazia a William Herbert, I conte di Pembroke, il quale trasformò l’abbazia in una residenza rinascimentale. Wilton House è la residenza dei conti di Pembroke da circa quattro secoli.

Castello di Windsor
Castello di Windsor – Photo by King’s Church International on Unsplash

Castello di Windsor

Il Castello di Windsor è una residenza reale situata a Windsor, piccolo paese sulla riva del Tamigi a qualche decina di km a sud di Londra. Il castello è estremamente importante per la sua antichissima relazione con la Famiglia Reale Britannica e per la sua architettura. La sua costruzione fu avviata da Guglielmo I il Conquistatore nel XII secolo. La struttura del complesso è molto ampia, al suo interno si trovano un parco, una cappella, vari cortili, due terrazze, tre torri e svariati appartamenti. Attualmente nel castello di Windsor vivono e lavorano più di cinquecento persone, è un’attrazione turistica molto popolare, sede di visite di Stato e luogo preferito per i fine settimana della regina Elisabetta II d’Inghilterra.

Le scene ambientate nel Windsor Castle sono state girate presso il castello di Belvoir. Il castello di Belvoir è una casa signorile inglese situata nelle Midlands Orientali, a circa 10 km dalla città di Grantham. E’ un antichissimo castello di origine normanne. Belvoir fu un maniero reale fino alla metà del Duecento, quando poi venne concesso ai baroni di Ros fino agli inizi del Cinquecento, quando la casata di estinse. Il maniero e il castello passarono a George Manners, I conte di Rutland. Durante la guerra civile inglese (1642- 1651), che vide contrapposti i Realisti, sostenitori di Carlo I Stuart ai Parlamentaristi, guidati da Oliver Cromwell, fu una delle roccaforti più importanti dei primi.

Ancora oggi un’ala del castello è la residenza della famiglia Manners e sede dei duchi di Rutland. Il castello è aperto al pubblico e contiene numerose opere d’arte e stanze sontuose, la più famosa delle quali è il Salone Elisabetta (dal nome della moglie del V duca). Il castello ospita il Belvoir Fireworks, festival annuale di pirotecnici e fuochi d’artificio ed offre una vasta gamma di attività all’aria aperta come il tiro al piattello, la pesca, ed escursioni in quad. Le sue origini normanne, il suo stile architettonico di stampo gotico all’esterno da una parte e le pitture, l’arredamento e la struttura rinascimentale all’interno dall’altra gli conferiscono una certa somiglianza con il castello di Windsor, motivo per cui è stato scelto come set per le scene di The Crown ambientate a Windsor.

Downing Street
Downing Street – Photo by Jordhan Madec on Unsplash

Downing Street

Downing Street è una famosa via del centro di Londra in cui si trovano gli edifici che sono, da oltre due secoli, le residenze ufficiali di due fra più importanti ministri del Regno Unito. L’indirizzo più importante di Downing Street è il numero 10, residenza ufficiale del Primo Lord della Tesoreria e, quindi, del Primo Ministro, dal momento che le due cariche sono ricoperte dalla stessa persona.

Downing Street è situata lungo la Whitehall, nel centro di Londra, non molto lontano dal palazzo di Westminster, dove ha sede il Parlamento. Confina con la Horse Guards Parade e St. James’s Park. Downing Street è intitolata a Sir George Downing, un soldato e diplomatico che prestò servizio sotto il governo di Oliver Cromwell e sotto il regno di Carlo II d’Inghilterra.

Le scene ambientate al numero 10 di Downing Street sono girate nella Hedsor House, una residenza in stile Italiano situata nel piccolo paese di Hedsor, nel Buckinghamshire, una contea ad est di Londra. La dimora venne costruita nel XII secolo e dal Novecento è proprietà della famiglia Shephard. L’edificio venne gravemente danneggiato da un incendio nel 1795 ma fu ricostruito. Per il profondo restauro l’architetto si ispirò ad uno stile Rinascimentale e Neoclassico, stile che poi sarà conosciuto come stile Italiano. La ricostruzione fu ultimata nel 1868. Oggi la residenza, molto popolare tra i britannici, è utilizzata come location per matrimoni, ricevimenti, conferenze aziendali ed altri vari eventi.

Regina Elisabetta
Regina Elisabetta – Photo by Mark de Jong on Unsplash

Va ricordato che nella quarta ed ultima stagione di The Crown Downing Street arriva ad avere nella trama complessiva ed in ogni singolo episodio un peso ed un ruolo molto rilevante, forse come mai prima di essa. Questo perché proprio l’ultima stagione della serie, uscita da poco, si concentra sulla descrizione di un decennio molto particolare della storia inglese e britannica tutta, quello caratterizzato dall’attuazione di politiche economiche e socio- economiche conosciute oggi come Thatcherismo.

Di Davide Landi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *