Tribuna stampa del Tottenham Hotspur Stadium, Tottenham Hotspur - Photo by Il Calcio a Londra

Non sono più concessi errori nel Nord di Londra. La sconfitta bruciante nel derby contro i rivali dell’Arsenal fa ancora male, ma i ragazzi di Nuno Espirito Santo sono chiamati al riscatto immediato. Al nuovo Tottenham Hotspur Stadium arrivano gli sloveni del Mura, i quali vorranno approfittare del momento no degli Spurs per portarsi a casa un risultato storico.

Tottenham Hotspur Stadium - Photo by Il Calcio a Londra
Tottenham Hotspur Stadium – Photo by Il Calcio a Londra

La Partita

Il Tottenham parte fortissimo fin dai primi minuti del match. La prima occasione della partita capita al quarto minuto quando Obradovic fa un fallo nella propria area di rigore. Il direttore di gara non ha dubbi e fischia il calcio di rigore che viene prontamente segnato da Dele Alli. I padroni di casa non si accontentano e segnano la rete de raddoppio al minuto 8. La seconda marcatura dei londinesi porta la firma di Lo Celso che conclude in rete la propria azione personale. Il primo tempo è un monologo del Tottenham che chiude i primi 45 minuti di partita sul risultato di 2 a 0. I due allenatori decidono di non fare cambi nell’intervallo. Il Mura si riporta in partita al minuto 53 grazie alla rete di Ziga Kous. A questo punto Nuno decide di inserire Son e Kane al posto di Scarlett e Dele Alli. Sarà proprio il capitano degli Spurs a chiudere definitivamente i giochi grazie alla sua tripletta. La prima rete della serata del numero 10 dei londinesi capita al 68esimo quando, dopo aver controllato il lancio di Moura si fionda in area e batte il portiere ospite con un tiro sotto il sette. Al minuto 76 Son serve Kane che da due passi non sbaglia. 4 a 1 per il Tottenham. I padroni di casa mettono la parola fine sulla partita al 86 grazie al gol del suo capitano che si porta a casa il pallone. La partita si chiude con un netto 5 a 1 a favore dei padroni di casa.
di Alberto Zaina

 

 

 

 

Privacy Policy