Bet365 Stadium di Stoke-on-Trent - Photo by Official Account Twitter Brentford

Al Bet365 Stadium di Stoke-on-Trent è andato in scena il 4^ turno della Carabao Cup che ha visto affrontarsi lo Stoke City di Micheael O’Neill e il Brentford di Thomas Frank. I Potters sono arrivati a giocarsi questa sfida dopo aver superato nel turno precedente il Watford in trasferta al Vicarage Road per 3-1. Le Bees avevano liquidato 7-0 l’Oldham Athletic (formazione di League Two) lo scorso 21 settembre.

Dominio Brentford sin dai primi minuti di gioco

Il Brentford è partito subito forte, mettendo in mostra la solita determinazione e intensità di gioco. Per quasi l’intera prima frazione di gioco Toney e compagni hanno imposto la loro superiorità tecnica e la qualità nel palleggio. I primi venti minuti scorrono via senza registrare grosse occasioni, ma è ben evidente il miglior approccio da parte del Brentford. Al 22′ arriva il vantaggio ospite sugli sviluppi di un calcio d’angolo, con lo spagnolo Sergi Canos bravo e lesto a colpire e ad indirizzare di destro dal limite dell’area l’assist di Toney. Il portiere dello Stoke, Bursik, non può nulla sulla conclusione di Canos, ancora una volta uno dei migliori in casa Brentford. Lo Stoke City sembra non saper reagire, facendosi vedere poche volte dalle parti di Alvaro Fernandez, il secondo portiere del Brentford che sostituirà l’infortunato David Raya (fuori 4-5 mesi). Gli uomini di Thomas Frank raddoppiano al 40′ con un recupero palla a centrocampo che permette poi al finlandese Marcus Forss di servire in area di rigore Ivan Toney che, con un destro secco, impallina Bursik.

Bet365 Stadium di Stoke-on-Trent - Photo by Official Account Twitter Brentford
Bet365 Stadium di Stoke-on-Trent – Photo by Official Account Twitter Brentford

Risveglio Stoke ma non basta, le Bees passano il turno

Nel secondo tempo si è visto uno Stoke diverso, più concentrato e voglioso di recuperare le sorti di un match che sembrava già deciso. Nei primi 5 minuti è il Brentford però a spingere sull’acceleratore, con una doppia occasione mancata prima da Toney (bravo Bursik a respingere) e poi da Canos, non perfetto nella ribattuta. I Potters trovano il gol dell’1-2 al 57′ su calcio d’angolo battuto dal neo entrato Vrancic. Il pallone attraversa l’area senza essere intercettato da alcun giocatore, finendo per essere controllato e calciato dal limite dell’area di rigore da Romaine Sawyers. Il destro forte e potente del nazionale del St. Kitts e Nevis supera Alvaro Fernandez. Lo Stoke, caricatosi a dovere, prova a spingere e a farsi vedere con sempre più frequenza nella metà campo avversaria. L’inerzia della partita sembra tutta a favore dei padroni di casa. Il Brentford, tuttavia, riesce a non concedere occasioni clamorose agli avversari, gestendo con sapienza gli ultimi venti minuti di gioco. Anzi, sono proprio le Bees ad arrivare vicini al 3-1 più volte, con Toney e il ghanese Tariqe Fosu-Henry, entrato al posto di Marcus Forss. Dopo 5 minuti di recupero ecco il fischio finale. Il Brentford passa a Stoke con il duo Canos-Toney e approda ai quarti di finale della Carabao Cup.

di Sergio Pace

 

Privacy Policy