St. mary's stadium

In questa domenica di ottobre i Gunners fanno visita ai Saints. Dopo le vittorie di domenica scorsa a Elland Road e all’Emirates di giovedì l’Arsenal è chiamato a confermarsi in un campo da sempre ostico come il St.Mary di Southampton dove non è mai stato facile imporsi negli ultimi anni. Arteta opta per l’undici titolare che ha fatto bene a Leeds con la conferma di Tomiyasu a destra, e il magico tridente offensivo composto da Gabriel Jesus, Martinelli e Saka.

Xhaka porta in vantaggio i Gunners con il suo secondo gol consecutivo

Gunners partono forti e hanno subito una ghiotta occasione con Gabriel Jesus, che si incunea in area ma spara addosso a Bazuni che respinge con le gambe alla Garella. I Saints rispondono al 5° con una conclusione da fuori area, ma ne viene fuori un tiro centrale che Ramsdale blocca senza problemi. Subito dopo è il turno di Granit Xhaka che calcia un diagonale che trova reattivo Bazuni che la respinge con un riflesso felino. Odegard ha una buona occasione al 10° che spreca malamente mandando al lato. È il preludio al gol che arriva subito dopo con Xhaka, che raccoglie un cross di White e si coordina con un tiro al volo di potenza che non lascia scampo a Bazuni che può solo raccogliere la palla dal fondo della rete. Arsenal che trova il vantaggio con uno degli uomini più in forma del momento, a segno da due partite consecutive. Al 25° i Gunners hanno una ghiotta occasione con Gabriel Jesus che prova il diagonale dal limite dell’area, ma la sua conclusione termina sull’esterno della rete dando l’illusione del gol. Al 38° Martinelli semina il panico in difesa con una serpentina, ma la sua conclusione viene deviata in angolo da un difensore. Al 43° Gabriel Jesus si avventa su rimpallo in area e calcia di controbalzo, ma il tiro è centrale e trova la deviazione in angolo di Bazuni. Non succede più nulla e il primo tempo si conclude con l’Arsenal in vantaggio per 1-0.

Armstrong trova il pareggio in contropiede

Nei primi minuti del secondo tempo non succede nulla, con i Saints in avanti alla ricerca del gol del pareggio, con i Gunners che si difendono con ordine e ripartono in contropiede. La gara di accende al 59° quando Odegard libera Gabriel Jesus che si avvia in area, ma la sua conclusione viene deviata da un difensore che impedisce al brasiliano di trovare il gol del raddoppio. Subito dopo ci prova Saka con una conclusione da fuori area, ma ne esce un tiro fuori misura che termina alto. Al 65° il Southampton trova il pareggio con Armstrong, che riceve una palla filtrante da Elyounussi e batte Ramsdale in uscita con un colpo sotto. Subito dopo Perraud ci prova da fuori area, ma la sua conclusione è velleitaria e termina alta. Nell’azione successiva ci prova Salisú con un diagonale dall’interno dell’area, ma la conclusione è debole e Ramsdale blocca in tuffo. L’Arsenal si butta in avanti alla ricerca del gol, ed è Nketiah a farsi vedere con un diagonale di prima che viene deviato da un difensore. Non succede più nulla e la partita termina in pareggio. Gunners che hanno sprecato le occasioni di raddoppio e sono stati puniti in contropiede. Un pareggio che però non cancella il primato in classifica dove i Gunners restano ben saldi.

Di Alberto Zingales

Privacy Policy