West Ham

Un brutto West Ham pareggia per 2-2 in casa al London Stadium contro il Brighton. Partita opaca nonostante le due segnature da parte dei ragazzi di mister Moyes che sembrano entrati in una fase di involuzione di gioco rispetto ad un fa. Una delle poche notizie positive la rete del giovane Ben Johnson, un nome tutto un programma e il solito sigillo di Soucek ormai diventato il “Big Man” della Provvidenza claret and blue. Neppure il tempo di recriminare ed Hammers di nuovo in campo. Questa sera (19 italiane) al St Mary’s Stadium di Southampton contro una squadra in discreta forma.

Un pareggio a reti bianche nel ‘Boxing Day’ ha dato ai Saints la terza partita consecutiva senza vittorie (2 pareggi, 1 sconfitta) dopo aver tirato solo tre volte — il quantitativo più basso mai registrato in una partita di Premier League dal 2003/04. Dopo non essere riusciti a segnare in due partite consecutive di PL — e vicini a non riuscire a farlo in tre partite di fila la prima volta in più di due anni — il Southampton deve ora affrontare il WHU, una squadra contro cui ha perso cinque scontri diretti consecutivi. Il West Ham ha una storia promettente nelle trasferte giocate a Southampton nel mese di dicembre, avendo perso l’ultimo scontro diretto qui disputato in questo mese nel lontano 1946, giocando da allora sette partite di questo tipo senza mai perdere (4 vittorie, 3 pareggi). Questa sarà una spinta notevole per il morale degli ‘Hammers’, dopo che la sconfitta per 3-0 in trasferta contro il Chelsea nell’ultima trasferta ha fermato una sequenza di nove vittorie nelle trasferte di PL.

West Ham
London Stadium – Photo by Nicola Morosini Il Calcio a Londra

La natura altalenante delle trasferte degli Hammers n PL finora ha visto lo stesso identico numero di gol segnati e subiti (entrambi con una media di 1,56 a partita), e di conseguenza solo due delle sue sette partite hanno visto l’esito alla fine del primo tempo (vittoria/pareggio/sconfitta) non mutare alla fine della partita. Tuttavia, in favore del West Ham va detto che le sue tre vittorie nelle trasferte di PL finora (3 vittorie, 1 pareggio, 3 sconfitte) sono appena una in meno dal totale di tutte le trasferte della scorsa stagione. Giocatori da tenere d’occhio: Che Adams ha fatto gol nelle ultime tre vittorie casalinghe del Southampton, e cercherà di essere di nuovo pericoloso. L’uomo più pericoloso del West Ham potrebbe invece essere Sébastien Haller, che ha segnato l’ultimo gol di apertura in trasferta della sua squadra, ed ha segnato in due scontri diretti consecutivi.

Statistica in evidenza: solo uno degli ultimi dieci scontri diretti ha visto il primo tempo terminare 0-0.

di Nicola Morosini

Privacy Policy