Wes Ham

Riflettori accesi questa sera al London Stadium dove alle ore 19 italiane il West Ham ospiterà lo Sheffield Unites. È stata una svolta notevole quella del West Ham United, che ha raccolto lo stesso numero di punti (39) fino ad ora (11 vittorie, 6 pareggi, 6 sconfitte) che in tutta la passata stagione di Premier League . Anche nelle sue ultime partite di campionato l’azione si è concentrata nel finale, dato che tre dei quattro incontri precedenti hanno prodotto almeno un gol dopo il 75° minuto; solo il Newcastle ha visto più gol segnati e/o subiti durante questo segmento rispetto agli ‘Hammers’ (GF: 11, GS: 9).

Nonostante una buona forma generale, gli uomini di David Moyes sono stati incostanti in casa, avendo vinto solo tre delle sette precedenti partite di Premier al London Stadium (3 vittorie, 2 pareggi, 2 sconfitte). Hanno aperto le marcature in tutte e tre queste vittorie, che di solito è la chiave per ottenere un risultato positivo: hanno perso solo una delle sette partite di campionato in casa in cui hanno aperto le marcature (5 vittorie, 1 pareggio, 1 sconfitta). Dal canto suo l’avversario di stasera ovvero il fanalino di coda Sheffield United è ancora lontano dalla salvezza, ma ha dato segni di vita nelle precedenti sei partite di PL (3 vittorie, 3 sconfitte). Sorprendentemente, una vittoria contro il Newcastle il mese scorso ha fornito loro l’unica rete inviolata delle precedenti 25 partite di campionato. Se si aggiunge anche il fatto che ha registrato la seconda media gol più bassa della divisione (0,65 a partita), non è uno shock che abbia perso a zero più di qualsiasi altra squadra (11).

La squadra di Chris Wilder ha il peggior record in trasferta di PL (1 vittoria, 1 pareggio, 9 sconfitte), ed ha perso il primo tempo in tre delle sue quattro precedenti trasferte di PL. Giocatori da tenere d’occhio: Tomáš Souček è il capocannoniere di PL del West Ham con otto gol, tre dei quali segnati nelle ultime quattro partite di campionato. Nel frattempo, Billy Sharp dello Sheffield ha segnato quattro gol nelle sue precedenti otto presenze ufficiali, la metà dei quali su rigore.

Statistica in evidenza: il West Ham è nella top ten per il numero dei tocchi in area, ma è l’unica squadra di Premier a non aver ancora conquistato un rigore.

di Nicola Morosini

Privacy Policy