Chelsea

Il “Museo Marittimo”, la “Tate Modern” (la più importante galleria d’arte moderna britannica), la “Walker Gallery”( una delle più vaste collezioni di dipinti a livello nazionale) ed il “The Beatles Story “(museo narrante le vicende dei Fab Four attraverso foto, cimeli, strumenti e vestiti) : la città di Liverpool è tutto questo e tanto altro. Ma soprattutto, Liverpool è Anfield: non un semplice stadio, ma una “home” per gli Scousers (così vengono chiamati gli abitanti della città), per cui il calcio non rappresenta semplicemente uno sport, ma una ragione di vita, di orgoglio e di appartenenza.

Anche oggi, in questi grigi e silenziosi mesi di pandemia, Anfield rimane intoccabile in quel fascino austero che dal 1892 incute ai suoi visitatori: non potrà mai essere una partita semplice, dunque, la gara che domani sera alle 20.15 (orario UK) Tuchel ed i suoi andranno ad affrontare. Incontro divenuto crocevia significativo per quell’obiettivo (Champions League n.d.r) necessario ed inderogabile per due club protagonisti sinora di una stagione al di sotto della attese: sesto posto con 43 punti per i reds, tornati sulla terra dopo la surreale annata scorsa, quinta posizione con 44 punti per i blues. incapaci di traformare sul campo l’imponente mercato estivo. Eventi che inevitabilmente catalogano il match di domani sera nella categoria “spareggi”, per una corsa alla qualificazione alla maggiore competizione continentale mai come quest’anno avvincente e complessa, con sette squadre in competizione per tre posti( il City ha già salutato tutti).

Ma il capoluogo della contea del Merseyside non intreccerà il destino del Chelsea solamente giovedì notte, ma anche nel turno successivo, in un “monday night” che vedrà l’Everton di Carletto Ancelotti far visita allo Stamford Bridge, per un altra sfida con in palio punti pesanti per il quarto posto: i toffees, difatti, occupano in questo momento la sesta posizione a braccetto con gli uomini di Klopp, ma con una gara da recuperare, fatto che li posiziona potenzialmente al quarto posto della classifica. Serviranno due grandi partite da parte dei blues: cinque giorni per conquistare Liverpool.

Pierluigi Cuttica