Stamford Bridge

16 Aprile 1998

Era il 16 Aprile 1998 e A Londra andò in scena una sfida epica che ancora oggi è rimasta impressa nella memoria di tanti appassionati. Il Vicenza di Francesco Guidolin fu grande protagonista di una cavalcata storica che lo portò sino alla semifinale di Coppa delle Coppe. Nell doppia sfida andate e ritorno la squadra veneta si trovò dinnanzi al celebre Chelsea di Vialli, Zola e Di Matteo. Al Romeo Menti di Vicenza la squadra italiana ebbe la meglio suo londinesi per 1-0 grazie alla rete da cineteca del numero 14 Lamberto Zauli. Il 16 Aprile del 1998 circa tremila tifosi vicentini invasero le vie di Londra, direzione Stamford Bridge. Lo stadio fece registrare il tutto esaurito in ogni ordine di posto e l’atmosfera era quella delle grandi occasioni.

Photo by Getty Images

Pasquale Luiso

Il Chelsea partì forte e trascinato dal pubblico si riversò nell’aerea avversaria alla ricerca del gol del vantaggio. La difesa ospite fece buona guardia e al 32’ accadde l’imponderabile. Il solito Zauli si liberò dalla marcatura avversaria e scodellò un pallone in avanti, Pasquale Luiso fu il più lesto di tutti e incrociò sul palo lungo, palla in rete e Vicenza. Pasquale Luiso, detto il Toro di Sora, zittì il pubblico londinese. Una serata fantastica, indimenticabile – spiegò Luiso intervistato dal Il Giornale di Vicenza – Peccato per il risultato e per il mio gol del raddoppio annullato, con il Var avremmo vinto la Coppa! Nella mia mente c’è sempre l’immagine dopo la rete dell’1-0, quando zittii lo stadio, una scena che avevo preparato prima della gara. Mi rimane anche la soddisfazione di essere stato il capocannoniere della penultima edizione della Coppa delle Coppe grazie agli otto gol realizzati”.

Photo by Chelseaecho.com

 

Stamford Bridge

Dopo la rete del Vicenza arrivò il pareggio Blues e la coppia Vialli-Zola si scatenò nella ripresa confezionando la rete del sorpasso, cross di Vialli e incornata vincente di Zola. La terza rete londinese che valse la qualificazione al Chelsea portò al firma del numero 10 Hughes che spense i sogni del Vicenza, che arrivò a un passo dalla finale. Il Chelsea volò in finale con merito ma quella rimase per sempre la notte in cui Pasquale Luiso zittì lo Stamford Bridge.

di Antonio Marchese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Privacy Policy