Victoria Road, stadio del Dagenham & Redbridge - Photo by Il Calcio a Londra

A gentile richiesta

 

Uno dei pregi della Football Association è sempre stato quello di adeguare il sistema del calcio d’oltremanica, spesso ascoltando le formazioni dilettantistiche quanto quelle della Premier League e della EFL. Un importante cambiamento, sollecitato da molti manager della National League e perfino da dirigenti ed allenatori di club attualmente militanti in League Two, potrebbe diventare effettivo in breve tempo, persino dalla prossima stagione.

Attualmente da Premier League e Championship retrocede nella serie sottostante un totale di tre club per ciascun campionato, quattro nel caso della league One; tuttavia sono soltanto due i club che retrocedono in National League al termine del campionato di League Two. Questo implica che soltanto la vincitrice della quinta serie inglese e la squadra vincitrice dei playoff di National League ottengono la promozione nella EFL, un caso decisamente raro all’interno della piramide.

 

Le Ragioni del Cambiamento

 

Nell’ultimo decennio il livello della National League, già notevole per una serie corrispondente all’Eccellenza in Italia, è andato crescendo sensibilmente, anche grazie all’arrivo di un buon numero di professionisti sia britannici che stranieri che, anche nel pieno dell’attività agonistica, hanno scelto di giocare nella quinta serie inglese nonostante i guadagni ridotti o nulli. Progetti ambiziosi e spesso vincenti, impianti di ottimo livello e club dalla storia importante si sono rivelati elementi essenziali per la crescita della National League, ad oggi una delle leghe più avvincenti ed equilibrate in assoluto.

Va inoltre sottolineato che molti club provenienti dalla National League hanno dimostrato, una volta promossi in League Two, di poter competere ad ottimi livelli, spesso fin dalla prima stagione,  i risultati fatti registrare da Fleetwood Town, Salford City, Forrest Green Rovers e Sutton United, solo per citarne alcuni, sono esempi eclatanti.

Victoria Road, stadio del Dagenham & Redbridge - Photo by Il Calcio a Londra
Victoria Road, stadio del Dagenham & Redbridge – Photo by Il Calcio a Londra

 

Cosa aspettarsi?

 

Rispondendo ad una precisa domanda di Paul Mace, il general manager della National League Mark Ives si è detto d’accordo con i commenti di molti allenatori dei club della quinta serie inglese, dichiarando che la federazione ed i club di EFL e di National League stanno lavorando insieme ad una modifica che tenga conto delle richieste delle società.

Appare ormai più che probabile che, forse addirittura dalla stagione 2022-2023, saranno due le squadre promosse direttamente dalla National League alla League Two, sarà inoltre garantito un terzo spot per la vincitrice dei playoff di National League. Le richieste delle società della quinta serie inglese saranno verosimilmente accolte, restano solo da delineare i tempi della riforma e la nuova struttura dei playoff di National League, i quali dovrebbero però continuare a coinvolgere sei club.

di Michele Mele

 

Privacy Policy