Tottenham

Il lungo girovagare

Castelnovo ne’ Monti è un piccolo paesino in provincia di Reggio Emilia ed è proprio qui che nel 1970 nasce Paolo Tramezzani. Il ragazzo dimostra subito di potersi imporre ad alti livelli, e alcuni osservatori dell’Inter lo notano quando il calciatore gioca nelle fila dell’AC Vigentino. Nel 1989 inizia il lungo girovagare di Paolo che viene girato in prestito al Prato, squadra con la quale gioca con certa continuità, iniziando a prendere confidenza con il ruolo di difensore, adattandosi sia come centrale che come esterno, all’occorrenza.

Esordio in Serie B

L’esperienza al Prato si conclude male poichè la squadra toscana retrocede dalla Serie C1 dopo la sconfitta rimediata contro il Lanerossi Vicenza. Tramezzani prepara i bagagli e si trasferisce in Calabria per vestire la casacca del Cosenza che milita in Serie B. Con la maglia cosentina arriva l’esordio nella serie cadetta e la soddisfazione di una salvezza insperata al termine della stagione, in virtù dello scontro diretto che i calabresi vincono contro la Salernitana.

Calcio
Paolo Tramezzani con la maglia dell’Inter – Photo by Ebay.it

L’anno buono?

Il 1991 sembra l’anno buono e il difensore emiliano accarezza il sogno di poter calcare il prato di San Siro, ma la dirigenza interista decide per un altro prestito e lo dirotta nuovamente in Toscana come parziale contropartita nell’operazione di mercato che porta il giocatore della Lucchese Marcello Montanari in maglia nerazzurra. Con la maglia rossonera della Lucchese Tramezzani conquista un posto da titolare e partita dopo partita strega gli addetti ai lavori dimostrando di essere finalmente un giocatore maturo, che può competere ad alti livelli.

L’Inter e la Serie A

Nel 1992 squilla il telefono e dall’altra parte della cornetta l’allenatore dell’Inter Osvaldo Bagnoli chiede a Tramezzani di rientrare alla base. Il difensore prepara le valigie per l’ennesima volta e si prepara all’idea di un altro prestito, ma con grande sorpresa bagnoli lo trattiene a Milano e l’8 Novembre 1992 Paolo fa il suo esordio in Serie A con la maglia dell’Inter. Il tempismo di Paolo è stato perfetto e il destino gli riserva l’incredibile vittoria della Coppa UEFA 1994 con la maglia interista.

Piacenza

In due presenze con la maglia nerazzurra Tramezzani colleziona 26 presenze non riuscendo però ad incidere, luci ed ombre e un brutto infortunio al polso ne pregiudicano il contino dell’avventura a Milano e Paolo si trasferisce al Venezia andando a cerca fortuna altrove. Dalla laguna al Cesena e Paolo cambia di nuovo aria, per poi riapprodare in Serie A nel 1996 quando il Piacenza lo preleva a parametro zero. All’ombra del Garilli finalmente arrivano prestazioni convincenti e Paolo Tramezzani diventa titolare nello scacchiere tattico piacentino, giocando con la casacca del club emiliano per ben due stagioni.

Tottenham
Paolo Tramezzani con la maglia del Tottenham in un match contro il Wimbledon – Photo by Tottenham Hotspur official – credit: Laurence Griffiths/Allsport

London Calling

La grande occasione della carriera era maturata con la chiamata di Bagnoli ai tempi dell’Inter e forse Tramezzani non poteva sapere che quel famoso treno che passa una volta sola sarebbe tornato indietro. Se l’Inter e la Serie A sembravano il massimo dell’aspirazione la Premier League era forse qualcosa di ancor più grande. I treni passano una volta sola, ma a volte ritornano. Ed ecco che un bel giorno arriva una chiamata dal Nord di Londra, già proprio così. Dalla piccola Piacenza Tramezzani si trova catapultato nel caos londinese, grazie alla proposta del Tottenham che gli propone un contratto quadriennale. Gli Spurs confidano molto nelle qualità del giocatore italiano e Paolo, una volta trovata casa nella City, inizia a prendere confidenza con una nuova idea di calcio, tifosi che soffiano sulle caviglie dei giocatori e stadi sempre pieni. Purtroppo l’ennesimo infortunio della carriera, costringe Tramezzani a una lunga sosta ai box e Paolo non riesce a trovare la giusta continuità. Con gli Spurs riesce a giocare solo poche partite (6) e dopo due stagioni saluta Londra per ritornare in patria e firmare un nuovo contratto con la Pistoiese.

Tottenham
Paolo Tramezzani con la maglia del Tottenham (Tottenham Hotspur official) Photo by Mandatory Credit: Shaun Botterill /Allsport

L’avventura al Tottenham, breve ma intensa, di Paolo Tramezzani è un sogno a metà, interrotto bruscamente dall’ennesimo infortunio che ha pregiudicato gran parte della carriera di un giocatore, sempre con la valigia in mano.

di Antonio Marchese