Carrow Road, stadio del Norwich City - Photo by Norwich City

Le Eagles del Crystal Palace sfidano in questo turno infrasettimanale i Canaries del Norwich City a Carrow Road. Otto punti separano le due squadre in classifica: il Palace è XIII con otto punti e il Norwich XVIII con sedici ed entrambe vogliono confermare e affermare la propria determinazione a fare sempre meglio. Vieira opta per il solito 4-3-3 che vede Wilfried Zaha, di ritorno dalla Coppa d’Africa, in posizione più avanzata accanto a Jean-Philippe Mateta e Michael Olise; in campo da subito anche Conor Gallagher, Will Hughes e Marc Guéhi. Torna in porta Vicente Guaita. Dean Smith sceglie, per la squadra di casa, un 4-4-2 che vede in attacco Teemu Pukki accanto a Adam Idah supportati da Milot Rashica, Kenny McLean, Pierre Lees Melou e Przemysław Płacheta. In porta Angus Gunn. Arbitra Paul Tierney.

Primo tempo

Dopo appena una manciata di secondi, Pukki, su assist di Idah, con un tiro di destro da centro area, anima la partita portando in vantaggio i padroni di casa. Pronta arriva la reazione del Crystal Palace con Mateta che parte alla carica ma che viene parato. Al 22’ è ancora Pukki, sempre da centro area, a infastidire Guaita, che in questa occasione respinge il tiro del finlandese. È un primo tempo piuttosto falloso quello che si è visto fin qui, con due squadre spavalde e agguerrite che intendono affermare la propria supremazia l’una sull’altra. Al 34’ Gunn respinge un tiro di sinistro di Hughes da fuori area e pochi minuti dopo, al 37’, è chiamato a respingere anche il destro di Zaha. Al 43’ il ricorso al VAR spegne l’entusiasmo delle Eagles per un gol (annullato) di Tyrick Mitchell. Il primo tempo termina così sul risultato di 1-0.

Norwich
Carrow Road, stadio del Norwich City – Photo by Norwich City

Secondo tempo

Al 51’ Guaita respinge un tiro da fuori area di Rashica su assist di Brandon Williams, che due minuti dopo riceve il primo cartellino giallo della partita. Al 54’ Jeffrey Schlupp va a cercare la porta avversaria, ma il portiere dei Canaries lo para senza difficoltà. Al 60’ il Crystal Palace agguanta il pareggio con un tiro di destro di Zaha su assist di Olise. Al 63’ un calcio di rigore concesso dal direttore di gara per un fallo di Max Aarons su Mitchell offre alle Eagles la possibilità di passare in vantaggio, ma Zaha fallisce malamente il tiro dal dischetto. Al 64’ interviene il primo cambio per il Norwich: il giovane Billy Gilmour (vent’anni) prende il posto di Płacheta. Al 68’ torna a farsi vedere Hughes che infastidisce Gunn con un destro che viene prontamente respinto. Al 70’ Vieira manda in campo Jordan Ayew al posto di Olise. Al 72’ è il turno di Gallagher a mettere in difficoltà la difesa avversaria ma il portiere dei Canaries non si fa trovare impreparato e para. Al 75’ arriva il primo cartellino giallo anche per gli ospiti, rivolto a Mateta. Ancora un cambio per i padroni di casa: Mathias Normann prende il posto di Lees Melou. Al 77’, su assist di Joachim Andersen, Gallagher ci riprova, ma il suo destro viene ancora parato da Gunn. All’80’ su assist di Rashica da calcio d’angolo, Idah ci prova ma il suo tiro esce di molto. Subito dopo intervengono due cambi nelle fila del Crystal Palace: Eberechi Eze al posto di Schlupp e Odsonne Édouard al posto di Mateta. All’83’ viene ammonito anche Gallagher. All’84’ per il Norwich entra il diciottenne Jonathan Rowe al posto di Idah. Dopo quattro minuti di recupero la partita termina sul risultato di 1-1.

di Laura De Bernardi

Privacy Policy