Gipsy Hill - Photo by Il Calcio a Londra

Il Sud di Londra

C’è un villaggio nel sud di Londra che racconta la storia di una regina dotata di speciali poteri magici, che le davano la capacità di prevedere il futuro e che attirava i londinesi di allora che arrivavano a frotte nel suo regno per ascoltare i racconti della regina. Questa strada prende il nome di Gipsy Hill e si trova nel Borough di Crystal Palace a ridosso del villaggio di Norwood , che ha preso questo nome perché un tempo vi si erano stabiliti gli zingari.

Gipsy Hill - Photo by Il Calcio a Londra
Gipsy Hill – Photo by Il Calcio a Londra

I nomadi

Si trattava di nomadi arrivati da ogni parte del mondo, che scelsero questo villaggio come casa invernale, una “Melting Pot” che comprendeva persone che venivano dalla Romania e da ogni parte del Regno Unito e del resto d’Europa. La maggior parte di loro erano artisti di strada, marinai, cantastorie e veggenti. Gente che si stabili in questa zona formando una comunità che si gestiva in modo autonomo. Nella storia di questa comunità spicca il nome di Margareth Finch, che al suo tempo veniva considerata come la regina degli zingari a Gipsy Hill.

Gipsy Hill - Photo by Il Calcio a Londra
Gipsy Hill – Photo by Il Calcio a Londra

Margareth Finch

Margareth era una donna che aveva il dono dell’intuizione, con la quale era capace di prevedere il futuro. Per più di 100 anni fu il punto di riferimento di questo quartiere, perché grazie al suo ruolo di sensitiva attraeva persone da tutta Londra e dintorni che venivano in pellegrinaggio nella sua casa per ascoltare le sue storie. Fu una donna che univa tutti e nelle strade di Gipsy Hill potevi trovare sia gente appartenente alla classe nobiliare che alla classe operaia che venivano a trovare Margareth per ascoltare le sue previsioni.

I racconti degli abitanti

Le sue qualità erano doti apprezzate dalla comunità degli zingari che la nominarono come loro regina. La leggenda la descrive come una donna emancipata che viveva sola con il suo cane, e che stava tutto il giorno rannicchiata nella sua sedia con le braccia incrociate fumando la pipa. Il suo stare tutto il tempo seduta le causò il blocco dei muscoli, tantoché alla sua morte venne seppellita dentro un contenitore gigantesco nel cimitero della chiesa di St.George. Non ci sono prove della sua esistenza nei libri di storia, ma Margareth vive nei racconti che gli abitanti del quartiere si sono passati da padre in figlio.

Gipsy Hill - Photo by Il Calcio a Londra
Gipsy Hill – Photo by Il Calcio a Londra

 

La lunga discesa

Gipsy Hill si trova a ridosso del “Triangle” di Crystal Palace ed è una lunga discesa dove le abitazioni sono grandi anche se alcune sono state totalmente rivoluzionate, dalla discesa che scende dal triangolo è possibile notare uno dei fish and chips (il Golden Fry) storici di Londra, dove è possibile vedere lo storico bancone in legno che sta li da quando il negozio è stato inaugurato.

Gipsy Hill - Photo by Il Calcio a Londra
Gipsy Hill – Photo by Il Calcio a Londra

Il Golden Fry

Subito dopo il “Golden Fry” è possibile ammirare uno dei punti di riferimento del villaggio: la Christ Church. Si tratta di una chiesa consacrata il 5 giugno del 1867, ed era un immenso edificio di pietra con il tetto spiovente e a lato di esso vi era una torre alta 44 metri e costruita in stile vittoriano che metteva in evidenza la presenza di questo edificio. La chiesa venne in parte distrutta da un devastante incendio nel 1982, e venne ricostruita totalmente ma la torre vittoriana fortunatamente resistette alle fiamme e oggi erge sovrana a testimonianza del vecchio passato.

Gipsy Hill - Photo by Il Calcio a Londra
Gipsy Hill – Photo by Il Calcio a Londra

I due pub

Nel villaggio spiccano anche due pub, che non solo sono un punto di incontro della comunità ma sono anche il cuore organizzativo delle feste e degli eventi del villaggio. Il primo che incontriamo sulla discesa di Gipsy Hill è il “The Colby Arms” che si contraddistingue non solo per la sua enorme selezione di birre e spirits, ma per essere un punto di riferimento degli appassionati di calcio (qui vengono trasmesse tutte le partite della Premier League e delle competizioni europee e internazionali), ma anche per gli appassionati di biliardo e di poker per i numerosi tornei che vengono organizzati dal Pool Club e dal Poker Club. Nel week-end è anche possibile assistere a eventi musicali con un Dj set che fa ballare gli abitanti del luogo nelle sue serate musicali.

Gipsy Hill - Photo by Il Calcio a Londra
Gipsy Hill – Photo by Il Calcio a Londra

Forum letterari

Il secondo invece si trova a Gipsy Road e si chiama “The Paxton – A Queen’s House Venue“, che è dedicato appunto a Margareth Finch il cui murales spicca in uno dei muri laterali della struttura. Rispetto al “The Colby Arms” il “The Paxton” è il centro culturale del villaggio, dove si organizzano eventi d’arte, forum letterari, spettacoli teatrali organizzati dal “The Stand-Up Club” (un’associazione culurale locale), e concerti dove si esibiscono i cantanti residenti nel villaggio o nei villaggi circostanti.

Gipsy Hill - Photo by Il Calcio a Londra
Gipsy Hill – Photo by Il Calcio a Londra

La fermata di legno

La nostra camminata in questo villaggio del Borough di Crystal Palace termina nella fermata del bus di Gipsy Hill, si tratta della fermata del bus più antica di Londra che ancora mantiene la sua struttura in legno. Il bus che ci riporta verso il centro di Londra ci lascia alle spalle un villaggio pieno di storia e di vibrazioni mistiche, dove la presenza della sua regina Margareth sembra non essersi mai dissolta.

Gipsy Hill - Photo by Il Calcio a Londra
Gipsy Hill – Photo by Il Calcio a Londra

 

Di Alberto Zingales

Privacy Policy