Barnet

Tre gare in casa ed una in trasferta per le quattro formazioni Londinesi di National League: trasferta a Grimsby per il Wealdstone, gare difficili per Daggers e Barnet; complicata anche per la sfida per il Bromley.

Bromley – Notts County: 1-0

Vittoria importante per i Ravens che si impongono di misura ad Hayes Lane sul Notts County: decide la gara la rete di Jude Arthurs nei minuti di recupero del primo tempo.

Con i tre punti ottenuti i Londinesi salgono al secondo posto, ad uno dalla capolista Stockport ed in compagnia di Chesterfield e Halifax Town.

Dag & Red – FC Halifax Town: 1-3

Sconfitta per i Daggers superati con tre reti a Victoria Road: doppio vantaggio nel primo tempo per gli ospiti con le reti di Warburtone Waters; nella ripresa prova a riaprire la gara Matt Robinson che riduce la distanze, ma nel finale arriva anche la terza rete del Halifax Town con la doppietta di Waters.

La sconfitta fa scivolare il Dag & Red lontano dalla zona play off, distante ora tre punti.

Victoria Road, stadio del Dagenham & Redbridge – Photo by Il calcio a Londra

Grimsby Town – Wealdstone: 2-1

Sconfitta a Blundell Park per gli Stones, il Grimsby Town passa la prima volta alla mezzora con Michee Efete, è lo stesso Efete a raddoppiare nella ripresa; nel finale la rete di Jamie Mascoll da qualche speranza ai Londinesi, ma il risultato non cambia e la vittoria va ai padroni di casa.

La classifica vede i Londinesi all’ultimo posto utile alla permanenza in National League, il vantaggio di nove punti sul Weymouth consente ai Londinesi di stare abbastanza tranquilli.

Barnet – Stockport County: 0-5

Gara complicata per il Barnet che al The Hive ospita la capolista Stockport County: le Bees resistono un tempo, subendo la rete del vantaggio nei minuti di recupero che precedono l’intervallo, la rete è di William Collar.

Nella ripresa lo Stockport County raddoppia con Ryan Jhonson e triplica il vantaggio con Liam Hogan; nei minuti dopo il 90 esimo arrivano le altre due reti con Connor Jennings e Ryan Johnson che firma la sua doppietta personale.

Di Gianluca Urgnani 

Privacy Policy