Etihad Stadium Manchester - Photo by Il calcio a Londra

Tutto pronto all’Etihad Stadium. Il Manchester City di Pep Guardiola ospita il Fulham di Marco Silva per il quindicesimo turno di Premier League. Nei Citizens Haaland parte in panchina, dal 1′ c’è Julian Alvarez coadiuvato da Bernardo Silva e Grealish nel tridente offensivo; in regia Rodri con Gundogan e De Bruyne ai lati. Davanti ad Ederson Stones, Akanji, Akè e Joao Cancelo. Nel 4-2-3-1 classico del Fulham davanti a Leno ecco la linea difensiva composta da Tete, Diop, capitan Ream e Robinson; comanda la mediana Joao Palhinha affiancato da Harrison Reed; Harry Wilson, Andreas Pereira e Willian alle spalle di Carlos Vinicius (indisponibile Mitrovic).

City in dieci, espulso Joao Cancelo: Andreas Pereira su rigore replica a Julian Alvarez

Darren England dà il via al match, si parte. Subito pericoloso il Manchester City al 3′ con Bernardo Silva che sfrutta un pallone rimbalzante in area, stoppa e calcia verso il palo sinistro: grande parata di Bernd Leno. Subito dopo gol sfiorato da Julian Alvarez con un colpo di testa che sfiora la traversa. Ci prova anche De Bruyne con una conclusione dalla distanza, Leno respinge e mette in corner. Al 16′ il City passa in vantaggio: splendido filtrante di Gundogan per Alvarez, l’attaccante argentino spara un destro potente sotto la traversa: Leno non può farci nulla. Al 26′ l’azione che può cambiare il prosieguo del match: Harry Wilson, a tu per tu con Ederson, viene atterrato in area da Joao Cancelo. L’arbitro England indica il dischetto ed estrae il cartellino rosso al portoghese: punito dunque il fallo da ultimo uomo di Cancelo in una chiara azione pericolosa dei Cottagers. Dal dischetto Andreas Pereira spiazza Ederson e pareggia i conti all’Etihad. Buon momento per i Cottagers che adesso sembrano controllare il match con un buon possesso palla e scambi rapidi alla ricerca del pertugio giusto. Al 43′ ci prova Grealish a impensierire Leno con un tiro dal limite dell’area: palla fuori di poco. Nel primo dei tre minuti di recupero Leno si supera e salva sul colpo di testa di Akanji.

Etihad Stadium - Photo by Official Account Twitter Manchester City
Etihad Stadium – Photo by Official Account Twitter Manchester City

Ingenuo Robinson, il rigore trasformato da Haaland allo scadere beffa il Fulham

Nella ripresa il primo tiro in porta è di Akè: colpo di testa centrale nei pressi del dischetto, para senza problemi Leno. Al 62′ ci prova il Fulham con Harry Wilson che, servito da un passaggio lungo, si smarca e tenta la conclusione: nulla da fare per il numero 8 dei Cottagers, palla sul fondo. Al 64′ Guardiola mette forze fresche in campo: Haaland e Foden entrano al posto di Alvarez e Grealish. Al 67′ tiro insidioso dalla distanza di Kenny Tete, Ederson si fa trovare pronto. Passano tre minuti ed Haaland fa venire i brividi alla difesa del Fulham: palla fuori di un soffio oltre il palo. Al 75′ viene segnalato un fuorigioco dal Var in occasione del gol del nuovo vantaggio del Manchester City: cross morbido in area di De Bruyne e colpo di testa vincente di Haaland. Nulla di fatto dunque, si rimane sull’1-1. Cambi in casa Fulham con Marco Silva che fa entrare in campo Tom Cairney, Daniel James e Mbabu al posto di Carlos Vinicius, Harry Wilson e e Willian. Nel finale l’assalto del City viene contenuto bene dalla retroguardia del Fulham. Ma proprio allo scadere arriva la beffa: Robinson commette fallo in area su De Bruyne, England non ha dubbi e assegna il rigore al City. Dagli undici metri trasforma Haaland nonostante il tocco di Leno che aveva intuito la traiettoria. Diciottesimo centro in 12 partite in Premier per il fuoriclasse norvegese, terribile beffa per il Fulham che stava assaporando la soddisfazione di portare a casa un punto dall’Etihad.

di Sergio Pace

 

 

 

Privacy Policy