Il Crystal Palace nella Coppa Intertoto 1998

Pochi ricorderanno che il Crystal Palace, fatta eccezione per l’esperienza in Coppa Anglicana che pur portò in dote buoni risultati – la vittoria a San Siro contro l’Inter nel 1971- assaggiò l’Europa, in competizioni UEFA. Nel 1998. Una toccata e fuga. Che comunque è storia. Protagoniste, le Eagles di un giovane e rampante Attilio Lombardo. E del neo-presidente Mark Goldberg. Che subentrò a Noades e proclamò di portare la sua nuova creatura nel giro di cinque anni a competere con le maggiori squadre del Vecchio Continente.

Ambizioni europee

Non accadde proprio questo. Perchè Goldberg fece il passo più lungo della gamba. E trascinò il club alla bancarotta, da cui si riprese a fatica solo dal 2001 con l’avvento di Simon Jordan. Una gestione scellerata. Senza un briciolo di progettualità. Che gettò nello sconforto gli affezionati del Palace. Che però nell’estate del 1998 potettero assistere alla prima partita ‘europea’ della loro squadra. Secondo turno della Coppa Intertoto. La competizione che dava accesso alla Coppa UEFA. Crystal Palace contro Samsunspor. Compagine turca che chiuse al quinto posto in Super Lig. Si giocò in un Selhurst Park strapieno, ricolmo d’entusiasmo. Seppur luglio, ai suoi albori. Periodo insolito. Un match che mise in risalto, però, la maggiore qualità complessiva dei turchi. Che si imposerò senza strafare, 2-0. Con i gol di Dagdelen e Metin. Il secondo, autore di un capolavoro su calcio di punizione.

Turchia amara

Questo il tabellino della gara d’andata giocata a Selhurst Park:

Crystal Palace: Miller; Edworthy (62’Rodger), Hreidarsson, Austin; Folan, Mullins, Curcic (56’Smith), Fullerton, Lombardo; Jansen, Shipperley. All. Venables.

Samsunspor: Boukar; Arslan (52’Korkmaz), Guracar, Kologlu, Ozturk; Tasdemir, Sagir, Metin (62’Akdeniz); Dagdelen; Mansiz Aykut. All. Ali Cinar.

Gol: 14′ Dagdelen (S), 57′ Metin (S).

Il Crystal Palace nella Coppa Intertoto 1998
Il Crystal Palace nella Coppa Intertoto 1998 – Photo by official Crystal Palace website

Si replicò in Turchia, quindici giorni dopo. Col Crystal Palace appeso ad un filo. Al ‘Samsun Yeni 19 Mayıs Stadyumu’ non accadde il miracolo. E i londinesi, in un catino infuocato, preso d’assalto per l’occasione da 10.000 spettatori, e con temperature oscillanti tra 41 e 43 gradi, uscirono nuovamente sconfitti dal rettangolo di gioco. Ancora per 2-0. Con la doppietta di Aykut al 2′ e all’89’. Che aprì e chiuse la gara.

Il tabellino della partita di ritorno in suolo turco:

Samsunspor: Boukar; Arslan, Guracar, Kologlu, Ozturk; Dagdelen (46′ Mansiz), Tasdemir, Sagir; Metin (40′ Akdeniz), Isler (59′ Korkmaz), Aykut. All. Ali Cinar.

Crystal Palace: Miller; Edworthy, Tuttle, Hreidarsson, Linighan; Mullins, Austin, Smith (38′ Burton); Thomson (78′ Hibburt), Jansen, Shipperley (67′ Morrison). All. Venables.

Gol: 2′ Aytuk (S), 89′ Aytuk (S).

Il Crystal Palace nella Coppa Intertoto 1998
Il Crystal Palace nella Coppa Intertoto 1998 – Photo by official Crystal Palace website

Lenta ripresa

Un’esperienza in Europa fugace. Che purtroppo non ebbe alcun seguito. Perchè la compagine del sud di Londra crollò nei mesi seguenti colpita da una grave crisi societaria. E trascorsero anni prima che il Palace tornasse in Premier League in pianta stabile. Evitando il fastidioso saliscendi tra Premier e Championship. Caratteristica di color che son sospesi.

di Andrea Indovino