Quando Inter e Crystal Palace si sfidarono nella Coppa anglo-italiana del 1971 -Photo by official Crystal Palace Football Club

Coppa Anglo-Italiana 1971

La stagione 1970/71 del Crystal Palace è indissolubilmente legata all’esperienza nella Coppa Anglo-Italiana 1971, una competizione nata l’anno precedente che vedeva la partecipazione di squadre di serie A e di vari campionati inglesi. Le regole del torneo erano piuttosto cervellotiche: tre gironi “all’italiana” ciascuno dei quali composto da due squadre italiane e due inglesi, al termine del quale la squadra albionica e quella del Belpaese che avevano totalizzato più punti si sarebbero incontrate in finale. Non molto chiaro, ma gli organizzatori decisero così.

Un’altra storia

L’edizione 1970 aveva visto la vittoria dello Swindon Town sul Napoli, gara conclusasi anzitempo per l’invasione di campo dei tifosi partenopei. Nel 1971 partecipavano le sei inglesi Blackpool, Swindon Town, Stoke City, Huddersfield Town, Crystal Palace e West Bromwich insieme alle sei italiane Bologna, Cagliari, Roma, Verona, Inter e Sampdoria. I ragazzi di Croydon non partivano tra le favorite e si erano appena salvati a fatica dalla retrocessione, ma in coppa è un’altra storia.

Quando Inter e Crystal Palace si sfidarono nella Coppa anglo-italiana del 1971 -Photo by official Crystal Palace Football Club
Quando Inter e Crystal Palace si sfidarono nella Coppa anglo-italiana del 1971 -Photo by official Crystal Palace Football Club

Il Cagliari di Gigi Riva

Il 26 maggio 1971 a Selhurst Park arrivò il Cagliari di Gigi Riva: la squadra rossoblu all’epoca era fresca di scudetto e tra le migliori compagini del continente, ma grazie a un gol di Bobby Tambling il Palace si portò a casa una vittoria insperata. Tre giorni dopo a Croydon si presentò l’Inter di Facchetti e Boninsegna, non più la squadra schiacciasassi di Herrera ma comunque campione d’Italia: terminò 1-1 con reti di Birchenall al 5’ e Boninsegna al 73’. Il 1 giugno si replicò al Sant’Elia e stavolta arrivò una sconfitta per 2-0 con doppietta di Gigi Riva.

L’erba di San Siro

Il 4 giugno 1971 il Crystal Palace scese sull’erba di San Siro per giocare la gara di ritorno contro l’Inter. I pronostici sono tutti per la squadra di casa che può schierare Oriali, Burgnich, Facchetti, Mario Corso e Sandro Mazzola, ma i londinesi hanno voglia di vendere cara la pelle. Birchenall ricorda lo stupore una volta sbucato dal tunnel di San Siro: “era come un teatro, sono uscito e ho visto i tifosi sopra di me, disposti su tre livelli”. La formazione iniziale del Crystal Palace recita: Jackson, Payne, Taylor, Kember, McCormick, Blyth, Wharton, Tambling, Queen, Birchenall, Scott.

La prima squadra inglese

In campo il gap tecnico non si notò. Dopo 15 minuti gli ospiti andarono in vantaggio con un colpo di testa di Bobby Tambling, nella ripresa l’Inter pareggiò al 47° con Burgnich ma sei minuti dopo ancora Tambling raddoppiò con una sventola da oltre venti metri. Wharton e Scott non capitalizzarono occasioni importanti, finì 1-2: il Palace era la prima squadra inglese a battere un’italiana in casa in un torneo internazionale. Pochi giorni dopo il Blackpool avrebbe battuto in finale il Bologna al Dall’Ara. Il Crystal Palace concluse il girone di Coppa Anglo-Italiana 1971 con due vittorie, un pareggio e una sconfitta, un bilancio superiore alle attese nonostante il quinto posto su sei squadre.

di Raffaele Terzoni

Privacy Policy