Londra

17 Marzo 2006

Il 17 Marzo del 2006 nelle sale cinematografiche usciva il film “V per Vendetta”, diretto da James McTeigue e interpretato da Hugo Weaving e Natalie Portman. La storia è ambientata nel Regno Unito, dove da tempo si è instaurato un regime di oppressione e dittatoriale. In cima alla piramide c’è l’Alto Cancelliere Adam Sutler, che muove i fili del sistema e ha stabilito un regime totalitario. Un misterioso vendicatore mascherato cercherà di cambiare le cose. La Bonfire Night, ovvero la Notte dei Fuochi, si rifà a uno dei periodi tormentati della storia inglese, quando si ritentò di riportare alla causa cattolica l’Inghilterra.

V per Vendetta
V per Vendetta – Photo by Wikipedia

Bonfire Night

La Bonfire Night, conosciuta anche come notte di Guy Fawkes, affonda le sue radici nella Congiura delle Polveri del 1605. Guy Fawkes, figlio di Edward Fawkes e Edith Jackson, era un giovane avventuriero e molto cattolico, che cercò di far saltare in aria il Parlamento di Londra e attentare alla vita di Re Giacomo I.

Guy Fawkes
Guy Fawkes – Photo by Meteoweb.it

36 barili di polvere

urono preparati ben 36 barili di polvere da sparo, pronti a far saltare in aria il parlamento inglese, simbolo governativo. Qualcosa andò storto e la polizia scoprì il piano di Guy Fawkes, che fu giustiziato. La notte del 5 Novembre Re Giacomo I ordinò ai suoi sudditi di adibire un grande falò in segno di vittoria. Da quel giorno ogni 5 Novembre i cieli di Londra si illuminano di luci e fuochi d’artificio. La tradizione vuole che nei giardini della città le famiglie si riuniscano a festeggiare e sparare fuochi d’artificio, ma non prima di avere cenato con le classiche jacked potatoes, patate farcite cotte nel forno.

Bonfire Night
Bonfire Night – Photo by Turista.info

V per Vendetta

Il film V per Vendetta è una riproduzione moderna di quello che accadde nel 1605. In caso non lo abbiate visto non vogliamo svelarvi il finale. Nella cittadina di Edembridge, situata nel Kent, la festa sta particolarmente a cuore, tanto è vero che gli abitanti scendono in piazza a incendiare un manichino di 9 metri circa. Ogni 5 Novembre, quasi per scaramanzia, le cantine del Parlamento di Londra vengono controllate in ogni angolo, quasi a scongiurare il ritrovamento di qualche barile di polvere da sparo.

di Antonio Marchese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Privacy Policy