Lacazette per il Rwanda - foto by Arsenal twitter

L’Arsenal oltre a essere impegnato alla conquista di un posto in Champions League, è anche molto impegnato nelle battaglie nel sociale. Dopo il “No more Red” di inizio anno, in cui veniva sensibilizzato il problema sociale delle Baby-Gang nelle strade di Londra, oggi i Gunners hanno commemorato il genocidio in Rwanda avvenuto circa 28 anni fa.

Dal 7 aprile fino alla metà di luglio nel 1994, per circa 100 giorni vennero massacrate sistematicamente (tramite armi da fuoco, machete e mazze chiodate) circa 500000 persone. Di questi 500000 vittime la maggior parte appartenevano ai ruandesi di etnia Tutsi, che furono massacrati per mano dei ruandesi di etnia Hutu, con cui vi era una forte rivalità.

Un comunicato apparso sul profilo Twitter dei Gunners intitolato “Kwibuka” ha messo all’attenzione di tutti il fatto di non dimenticare questo tragico evento.

Lacazette per il Rwanda - foto by Arsenal twitter
Lacazette per il Rwanda – foto by Arsenal twitter

I giocatori dei Gunners Lacazette, Nketiah e Holding sono apparsi in un video dove mostrano dei cartelli con le seguenti parole: Remember, Unite e Renew.

Un breve video dai contenuti forti per ricordare questa tragedia, che tramite questo tipo di iniziativa si spera non verrà mai dimenticata.

Di Alberto Zingales

Privacy Policy