Fulham

In un Craven Cottage deserto va in scena il primo London Derby del post lockdown. Il Fulham di Scott Parker ospita il Brentford di Thomas Frank. I Cottagers occupano la terza posizione in classifica con 64 punti, mentre le Bees seguono a quota 60. Entrambe le squadre puntano ai play-off e la Premier League rimane il grande obiettivo stagionale delle due londinesi. I padroni di casa partono con i favori del pronostico ma gli ospiti sono una squadra ostica e organizzata. Il Fulham parte con il classico 4-2-3-1 con Kebano, Reid e Knockaert a sostegno del numero 9 Mitrovic. Il 4-3-3 più offensivo degli ospiti vede Benrahma e Fosu sulle ali e Watkins punta centrale. Il primo tempo avaro di emozioni regala pochi spunti degni di nota, i Cottagers provano a scardinare la difesa avversarie che però chiude tutti gli spazi. Nella ripresa le squadre alzano il baricentro e si allungano rendendo il match più divertente.

Fulham
Craven Cottage Fulham – Photo by Il Calcio a Londra

Il Brentford gioca palla a terra e cerca di sorprendere la difesa avversaria ma è il Fulham a sfiorare il gol del vantaggio, con il solito Mitrovic che di testa mette a dura prova i riflessi dell’estremo difensore avversario. Gli ospiti non si lasciano intimorire e a due minuti dalla fine sbloccano il match con la zampata di Benrahma, che sfrutta un traversone di Emiliano Marcondes; la difesa del Fulham si lascia colpevolmente sorprendere nel finale regalando il vantaggio al Brentford. Nel tentativo di recuperare gli uomini di Parker si scoprono e subiscono il più classico dei contropiedi, concluso proprio da Marcondes che si accentra e fredda il portiere con un tiro centrale ma potente. Finisce così: Fulham – Bentrford 0-2. Le Bees vincono il West London derby e balzano a quota 63 punti. Il sogno Premier League continua, Fulham da rivedere.

di Antonio Marchese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Privacy Policy