Glenn Johnson con la maglia del Chelsea - Photo by Chelsea Football via Twitter.com

Estate 2003

Londra, estate del 2003, nell’aria c’è vento di cambiamento, non solo per il nuovo millennio ma per un l’avvento di un nuovo imprenditore arrivato in città, il suo nome è Roman Abramovic.
Il magnate russo si innamora del Chelsea sorvolando col suo elicottero Stamford Bridge e nel giro di pochi anni porterà i blues sul tetto d’Inghilterra e del Mondo. Negli anni arriveranno calciatori a cifre stratosferiche e già in quel primo mercato Roman Abramovic mette pesantemente mano al portafoglio. Il primo acquisto a sbarcare a Stamford Bridge non è però un bomber di quaranta gol a stagione ma un terzino destro nato e cresciuto proprio a Londra: Glenn Johnson.

Le origini

Classe 1984 cresce nell’Academy del West Ham, per fare esperienza passa in prestito a 18 anni al Millwall dove debutta da professionista appena maggiorenne in First Division il 19 ottobre del 2002 contro il Norwich.
Finita la stagione torna alla casa madre al West Ham dove nel gennaio successivo debutta anche in Premier League nel derby contro il Charlton.

Glenn Johnson con la maglia del Chelsea - Photo by Chelsea Football via Twitter.com
Glenn Johnson con la maglia del Chelsea – Photo by Chelsea Football via Twitter.com

L’occasione blues

Nei primi anni 2000 è considerato uno dei più promettenti terzini destri in Inghilterra, Abramovic ne fiuta l’occasione e per 8,3 milioni di sterline lo veste di blues, considerato il primo acquisto della sua presidenza.
Al Chelsea rimarrà per tre anni con cui vincerà due campionati e una coppa di Lega, ma i successi collettivi non vanno di pari passo con le prestazioni individuali.
Le premesse, prima del suo arrivo a Stamford Bridge sono alte, forse anche troppe e nel 2006 passa in prestito al Portsmouth con cui rimane per tre stagioni e si conferma a buon livello vincendo nel 2008 una FA Cup.

Reds

Nel 2009, dove aver trascinato il Portsmouth alla vittoria della coppa, arriva la chiamata del Liverpool. Per Glenn è l’occasione di dimostrare di essere un calciatore da top club e a 25 anni al pieno della maturità è il momento giusto.
Sbarca ad Anfield per 20 milioni di euro dove resterà per 6 anni prendendo la titolarità della fascia destra.

Il ritiro

Nel 2015, superati i trent’anni si accasa allo Stoke City fino al 2018 per poi appendere gli scarpini al chiodo. Dopo il ritiro non ha ancora deciso cosa fare da grande restando in attesa di una vera occasione, così com’è stato da calciatore pronto a spingere in avanti.

di Lorenzo Petrucci

Privacy Policy