Harry Wilson e Paul Gazzaniga iniziano la nuova avventura con il Fulham - Photo by Fulham official Facebook

Testa-coda in quel di Blackpool

É tornata la Championship dopo l’abbuffata delle nazionali. Il Fulham capoclassifica, atteso da un testa-coda in quel di Blackpool, penultimo con 2 punti, é purtroppo capitolato per 1-0. Sappiamo come le gare nella seconda divisione inglese siano sempre ostiche, soprattutto dopo una sosta. Mitrovic e Decordova-Reid si erano presi delle belle soddisfazioni con i colori del loro paese. Wilson invece si é fatto male e la sua assenza é pesata non poco. Come quella di Carvalho, che non ha ancora prolungato il contratto. Nel frattempo, si era chiuso il mercato e proprio lí andiamo, per dare uno sguardo alle operazioni dei Cottagers.

In entrata

Wilson, proprio il funambolo gallese é a nostro parere il fiore all’occhiello di questa campagna. Il Fulham ha investito forte su di lui ed il mancino di Wrexham ha risposto con 2 gol in 3 partite e lampi di classe sopraffina. Voto:8

Gazzaniga, il portiere Argentino che vanta giá una decennale esperienza europea é stato un bel colpo a parametro zero. Pochi peró si aspettavano finisse dritto tra i pali a discapito dell’ottimo Rodak, idolo dei tifosi. Finora senza infamia e senza lode, ma forse, per un portiere, va bene cosí. Voto:6,5

Craven Cottage, casa del Fulham – Photo by Il Calcio a A Londra

Muniz, il colpo esotico arrivato addirittura da una storica grande come il Flamengo ha esordito con una decina di minuti. Nei rossoneri brasiliani ha fatto intravedere un buon potenziale, chissá come si ambienterá in una lega tosta, veloce e, soprattutto, nel clima non proprio caraibico della capitale inglese. Voto:6 di fiducia

Chalobah, sul filo di lana ed in perfetto stile Fulham, é arrivato il buon centrocampista inglese che nel campionato 2015/16 ha fatto una comparsata anche a Napoli. Reduce dalla migliore stagione in carriera, 38 partite e 3 gol nella promozione del Watford, sorprende un po’ il suo arrivo. Completa peró un reparto giá di lusso per la categoria. Voto:7

Quina, i tabloid hanno accostato il nome del portoghese agli Whites da mesi, l’arrivo del suo connazionale Silva in panchina ha forse facilitato la cosa. Per lui anche qualche sgroppata in Liga. 22 anni da compiere, vediamo come entrerá nei meccanismi della squadra. Sabato un’oretta senza infamia e senza lode. Voto:6

Marco Silva, il mister ex Everton e Watford, ha sorpreso i piú accettando la panchina di Championship. É presto per giudicare, soprattutto visto il suo storico fatto di ottime partenze poi spesso arenatesi. Se nel frattempo avrá migliorato questo aspetto, potrebbe togliersi le soddisfazioni mancate nel Merseyside.
Inizia intanto col premio di Manager del mese di Agosto anche se a Blackpool si son visti passi indietro. Voto:7

Harry Wilson e Paul Gazzaniga iniziano la nuova avventura con il Fulham - Photo by Fulham official Facebook
Harry Wilson e Paul Gazzaniga iniziano la nuova avventura con il Fulham – Photo by Fulham official Facebook

In uscita

Bettinelli, “One of our own” cantavano i tifosi per il prodotto del vivaio, titolare nella vittoriosa prima finale di play-off. Terminato il contratto dopo il prestito al ‘Boro, sembrava che club e giocatore volessero accordarsi nuovamente, per poi vedere invece il buon Marcus accasarsi niente meno che ai campioni d’ Europa in carica, gli odiati vicini del Chelsea. Buon per lui, peccato peró assistere a questo finale. Voto:4

Johansen, altro volto noto a spostarsi in un club rivale, stavolta al QPR, dove aveva fatto bene in prestito. L’ex capitano Norvegese non entrava negli schemi di Parker e dopo alcune stagioni travagliate le parti in causa hanno preferito cosí. Peccato. A Loftus Road, anche grazie a lui, son tornati i sorrisi. Voto:5

Kamara, 4 milioni di sterline dall’Aris Salonicco e tutti a brindare dalle parti di Stevenage Road. Il colosso francese lascia pochi rimpianti nonostante alcune buone prestazioni, grazie ad un carattere non proprio idillico. Chiedere a Mitrovic e Ranieri per info. Voto:9

Le Marchand, i suoi compagni di squadra lo hanno definito una gran persona e per questo i tifosi lo hanno salutato calorosamente. Seppur mancherá davvero a pochi. Torna nella sua Francia e gli auguriamo il meglio. Voto:6,5

Anguissa, il colpo che non ti aspetti ed eccolo alla corte di Spalletti esordire da titolare contro la Juve. Sicuramente strapagato dal Fulham, il nazionale camerunense ha peró poi dimostrato di poter valere palchi importanti. I partenopei hanno il diritto di riscatto, staremo a vedere. Voto:5,5.

di Simone Abitante