Fulham

Sedotti e abbandonati. Si potrebbero descrivere così i tifosi del Fulham, che nel momento più difficile della stagione sembrano aver quasi perso le speranze salvezza. In realtà quel “quasi” lascia ancora un barlume e la fiamma rimane accesa, ma ancora per poco. Il Newcastle, che ormai sembra la diretta contendente su cui fare la corsa per salvarsi, va avanti a piccoli passi ma i Cottagers non vincono e dietro la situazione rimane ferma.

Fulham
Loftus Cheek vs Aston Villa, Photo by Fulham Official Twitter Account


Le lancette dell’orologio scorrono rapide, i giorni del calendario si consumano in fretta e, partita dopo partita il Fulham si trova sempre più invischiato nelle torbide acque della zona retrocessione.
Dopo la vittoria di Anfield sembrava che la squadra di Scott Parker avesse trovato una scialuppa di salvataggio ma la barchetta è affondata quasi subito, ancora prima di navigare a vele aperte verso porti più sicuri.
Le prossime tre partite saranno fondamentali: Wolves, Arsenal e Chelsea, queste le avversarie del Fulham che con la coda dell’occhio butta un occhio anche in casa del Newcastle impegnato rispettivamente contro Burnley, West Ham e Liverpool; i Magpies hanno anche una partita in meno da giocare.

Il Fulham si salverà? La classica domanda da 1 milione di dollari per ora non ha una risposta, i tifosi ci sperano ma sono realisti e sanno anche che sarà difficilissimo. Trama degna del miglior “Mission Impossible”, copione alla Quentin Tarantino con il fiato sospeso ogni weekend, magari qualcuno scriverà il famoso lieto fine e questo vorrà dire che il Fulham si salverà. I tifosi sperano ancora.

di Antonio Marchese