Dulwich Village - Photo by Il Calcio a Londra

Sud di Londra

Siamo nel sud di Londra a ridosso del triangolo di Crystal Palace, e li sorge un villaggio di nome Dulwich che si trova in un’area esclusiva e lussuosa e ci da la sensazione di un posto di altri tempi con i viali pieni di alberi di castagni, le staccionate bianche delle case, la galleria d’arte e i vari negozi indipendenti attorno a essa.

Dulwich Village - Photo by Il Calcio a Londra
Dulwich Village – Photo by Il Calcio a Londra

Dilwish

Questa è la descrizione di un villaggio che è tutelato dai beni culturali, e che nacque nel 967 e veniva chiamato “Dilwish” per la presenza della pianta di aneto nei suoi prati.

Quartiere londinese di Dulwich - Photo by Il Calcio a Londr
Quartiere londinese di Dulwich – Photo by Il Calcio a Londra

Case di lusso

Il villaggio si trova a ridosso del triangolo di Crystal Palace ed è gestito dalla “Dulwich Estate” che ne tutela la sua conservazione. E’ composto da case e cottagges datati tra gli anni 20° e 30° del secolo scorso che sono cosi grandi da venire considerati delle case di lusso. Nel villaggio troviamo anche laghi artificiali, un campo da golf e un maneggio luoghi che gli hanno fatto mantenere il fascino di un luogo d’altri tempi che nel 1968 è stato classificato con lo stato di “Conservation Area” di interesse storico e architettonico.

Dulwich Village - Photo by Il Calcio a Londra
Dulwich Village – Photo by Il Calcio a Londra

Lo stile architettonico

Lo stile architettonico nel villaggio lo vediamo non solo nelle case ma anche in due luoghi di riferimento come la Chiesa di St. Stephens e il Dulwich College, entrambi progettati dall’architetto Charles Barry Junior (figlio di Charles Barry che progetto la House of Parliament).

Dulwich Village - Photo by Il Calcio a Londra
Dulwich Village – Photo by Il Calcio a Londra

La chiesa

La chiesa che troviamo incastonata come un diamante tra le varie ville venne costruita dopo il 1860, e serviva per servire la popolazione del villaggio in continua crescita per la costruzione del Crystal Palace (il centro esposizioni che si trovava nella a Sydenham Hill) e della ominima stazione. Ne venne fuori una chiesa molto elegante in stile neo-gotico, costruita con 700 posti a sedere ed era una struttura immensa tanto da venire considerata come come la chiesa più meravigliosa di tutta Londra. La chiesa venne costruita con delle sottoscrizioni private e per abbellire il suo interno il pittore Poynter dono uno dei suoi affreschi.

Londra
Dulwich Village – Photo by Il Calcio a Londra

La seconda guerra mondiale

Durante la seconda guerra mondiale la chiesa venne danneggiata e conseguentemente fu necessaria una sua ricostruzione. Ne uscì un edificio completamente rinnovato, ma se vogliamo avere un’idea di come era la chiesa possiamo sempre ricorrere a una testimonianza artistica tramite un quadro del pittore impressionista Camille Pisarro. Una chiesa che con i lavori di restauro mantiene il fascino dei suoi primi anni e viene considerata come patrimonio dei beni culturali di secondo grado.

Dulwich Village - Photo by Il Calcio a Londra
Dulwich Village – Photo by Il Calcio a Londra

Dulwich College

Scendendo dalla chiesa si va verso un altro simbolo del villaggio è il Dulwich College. La sua fondazione risale al 1619 quando l’attore elisabettiano Edward Alleyn, che comprò un terreno del villaggio e decise di utilizzarlo per costruire una scuola che chiamò “Alleyn’s College of God’s Gift“, che in seguito diventerà Dulwich College che è il nome attuale. All’inizio questa scuola era stata costruita per i bambini delle famiglie povere del villaggio, affinchè potessero ricevere un’istruzione, sviluppare qualità artistiche e imparare le buone maniere. Con l’avanzare degli anni e dei secoli, il college cambio location e venne ricostruito a cinquecento metri dalla sua posizione originale e venne ricostruito dove si trova attualmente a Dulwich Common nel 1870. La ricostruzione fu effettuata sempre da Charles Barry Junior (che abbiamo citato poc’anzi nella costruzione della chiesa di St.Stephen), che segui uno stile molto simile a quello palladiano dai frontoni fino ai tetti con i pinnacoli, le torrette e le cupole.

Dulwich College - Photo by Il Calcio a Londra
Dulwich College – Photo by Il Calcio a Londra

La tradizionale eleganza

All’interno Barry ha combinato la tradizionale eleganza dell’architettura inglese con le necessità di una scuola attiva, infatti il Dulwich College fu la prima scuola pubblica con una hall dedicata alle assemblee e tutti i docenti diretti attraverso le classi. C’erano anche tre aule scientifiche e un aula magna. La hall principale e le scalinate ampie danno un senso di grandezza che si lega alle aspirazioni accademiche della scuola. Una scuola che ai giorni nostri viene considerata come una delle più prestigiose in tutta Londra.

Dulwich College - Photo by Il Calcio a Londra
Dulwich College – Photo by Il Calcio a Londra

La Dulwich Gallery

Un’altro dono di Alleyn oltre il college è la Dulwich Gallery. Originariamente si trovava all’interno del college, ma poi successivamente venne spostata nel luogo attuale nella zona commerciale del villaggio. Si tratta di una galleria che detiene una collezione di 600 quadri, la maggior parte dei quali sono capolavori di artisti europei come Rembrandt, Gainsborough, Poussin, Watteau, Canaletto, Rubens, Veronese e Murillo. Fu la prima galleria d’arte a venire aperta al pubblico nel 1811, e viene considerata tuttora come uno dei più ricchi tesori artistici di tutto il Regno Unito. Per questi motivi questa galleria d’arte nel sud di Londra viene considerata come un patrimonio dei beni culturali, e un luogo da visitare per gli appassionati di arte e di storia dell’arte.

Dulwich Village - Photo by Il Calcio a Londra
Dulwich Village – Photo by Il Calcio a Londra

Dulwich un villaggi che possiamo considerare come un gioiello nella zona sud di Londra.

Di Alberto Zingales

Privacy Policy