Esordio shock per l’Arsenal che torna da Manchester con le tasche vuote. I Gunners, mai in partita, si affidano alle prodezze di Leno che salva il risultato più volte. Nel secondo minuto di recupero del primo tempo David Luiz la combina grossa; il difensore con la maglia numero 23 manca l’intervento su un lancio non irresistibile di De Bruyne, Sterling ringrazia e da pochi passi incrocia sul secondo palo. Manchester City in vantaggio. La ripresa si apre con un altro erroraccio di Luiz che atterra Riyad Mahrez in area di rigore. Cartellino rosso e rigore per i Citizens, De Bruyne non sbaglia e porta i suoi sul 2-0. In inferiorità numerica l’Arsenal soccombe e al 91’ subisce anche il terzo gol, ad opera di Foden si fionda su una palla vagante e mette dentro di prepotenza. Manchester City – Arsenal 3-0. La squadra del North London non gira e lascia il palcoscenico al City di Guardiola che ha dimostrato di essere più forte in tutti i reparti. I Gunners rimangono a otto lunghezze dal quarto posto e la missione Champions League diventa quasi impossibile. Un disastroso David Luiz e un Aubameyang forse offuscato dalle voci di mercato, sono lo specchio di una serata poco brillante da cancellare in fretta. Per Mister Arteta c’è ancora tanto lavoro da fare.

di Antonio Marchese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *