FA CUP Crystal Palace Hartlepool United 5 febbraio 2022 bis - Photo by Il calcio a Londra

Eccoci al quarto turno di FA Cup e dall’Inghilterra del nord, precisamente da Hartlepool, città di 94.000 abitanti circa situata nella Contea di Durham, dopo un viaggio di cinque ore, sono giunti al Selhurst Park 4.700 tifosi dello Hartlepool United che milita in League Two. La dirigenza del Crystal Palace ha deciso di pagare la trasferta a tutti i “Pools” che, con la loro presenza, hanno contribuito a riempire completamente lo stadio delle Eagles. Patrick Vieira manda i suoi in campo con il solito 4-3-3 che vede in porta Jack Butland e in posizione offensiva Eberechi Eze, Jean-Philippe Mateta e Michael Olise. Graeme Lee manda invece in campo i suoi con un 5-4-1 che vede come giocatore più avanzato Omar Bogle, alle cui spalle sono schierati Luke Molyneux, Mark Shelton, Thomas Crawford e Bryn Morris. Arbitra Peter Bankes.

Primo tempo

Al 4’ minuto il Crystal Palace apre le danze con un assist di Olise indirizzato al piede sinistro di Marc Guéhi che regala così il primo gol della partita ai padroni di casa. Dopo due soli minuti David Ferguson con un colpo di testa mette alla prova Butland, che riesce a respingere. Al 16’ Eze giunge in prossimità della porta presidiata da Ben Killip, che respinge il destro del centrocampista delle Eagles. Al 21’ Conor Gallagher va a cercare il sinistro di Olise che tuttavia manca completamente lo specchio della porta ma che subito dopo si fa perdonare e, ancora su assist di Gallagher, va a segno con un tiro di sinistro che termina nell’angolino in basso a destra. Al 33’ un più che presente Olise serve un assist a Joel Ward che mira al centro della porta senza riuscire a sorprendere Killip. Dopo due minuti di recupero e un tentativo fallito da parte dei Pools, con Bogle che non riesce a centrare la porta, il primo tempo termina con le Eagles in vantaggio per 2-0.

FA CUP Crystal Palace Hartlepool United 5 febbraio 2022 – Photo by Il calcio a Londra

Secondo tempo

Dopo appena una manciata di minuti dalla ripresa Mateta colpisce la traversa con un tiro di destro da posizione vantaggiosa e subito dopo, al 49’, è Jeffrey Schlupp che cerca l’occasione, ma il suo sinistro esce di molto sulla destra. Si susseguono gli attacchi delle Eagles: prima con Olise su assist di Milivojević, poi con Mateta servito da Eze. Al 60’ intervengono i primi cambi per la squadra di Lee, che manda in campo due giovanissimi: Joseph Grey (18 anni) prende il posto di Gary Liddle e Joe White (19 anni) quello di Mark Shelton. Al 63’ Butland respinge un tiro di Morris da fuori area e dopo tre minuti para anche il sinistro più ravvicinato di Molyneux. Non si lasciano intimidire le Eagles, che, al 68’, ripartono alla carica con Eze, respinto dal portiere dei Pools. Al 71’ intervengono ben tre cambi per il Palace: Nathaniel Clyne, Will Hughes e Odsonne Édouard prendono il posto rispettivamente di Tyrick Mitchell, Schlupp e Eze. Al 72’ Morris, con un tiro appena al di sotto della traversa, va ad impegnare Butland in una parata. Al 77’ è Molyneux a mettere alla prova il portiere delle Eagles, che riesce a mantenere inviolata la propria porta. Al 78’ Clyne serve Mateta, parato da Killip. All’82’ ancora un cambio per gli ospiti: Gavan Holohan prende il posto di Crawford. All’83’ Butland para il destro di Jamie Sterry. All’89’ Gallagher va a cercare la porta avversaria, ma il suo destro non centra il bersaglio. Al 91’ sopraggiunge il primo (e ultimo) cartellino giallo della partita, rivolto a Holohan. Si impegnano fino alla fine le Eagles, con Hughes, prima, e Benteke poi, entrambi respinti dal portiere dei Pools. Al 97’ ultimi cambi per l’Hartlepool: Mark Cullen e Isaac Fletcher prendono il posto di Bogle e di Ferguson. La partita si chiude un minuto dopo sul risultato di 2-0.

di Laura De Bernardi

Privacy Policy