Stamford Bridge

Nella 36° giornata di Premier League il Chelsea di Tuchel affronta il Wolverhampton in casa, a Stamford Bridge. I Blues scendono in campo con il 3-4-1-2 mentre Tony Roberts, che sostituisce Bruno Lage non presente a causa del covid, schiera i Wolves con il 3-5-2.

Primo Tempo

Parte subito bene il Chelsea: la squadra di casa è propositiva e offensiva e cerca subito di schiacciare gli avversari nella loro metà di campo. All’8° minuto i Blues diventano realmente pericolosi con Werner ma Jose Sà salva i suoi con una bella parata. Gli ospiti provano a ripartire in contropiede ma, salvo rare occasioni, la palla è quasi sempre in mano ai giocatori del Chelsea. Il match è vivo e divertente con i Blues quasi sempre in possesso ma incapaci di trovare lo spunto decisivo e con gli ospiti che cercano di rendersi pericolosi con le ripartenze. Al 33° ottima occasione con Kovacic che apre per Lukaku ma di nuovo Jose Sà salva la situazione. Al 37° su corner segna Loftus-Cheek che però si vede annullato il gol per fuorigioco. Si rimane sullo 0-0. Sul finire del primo tempo arriva una grande occasione anche per i Wolves ma Dendoncker fallisce davanti alla porta. I primi quarantacinque minuti si chiudono sullo 0-0.

Secondo Tempo

La seconda frazione di gioco si apre come la prima: il Chelsea fa la partita, il Wolverhampton si difende ed attende. Al 53° Lukaku scappa via, Saiss commette fallo e il belga guadagna così un rigore. Dal dischetto l’ex-Inter non sbaglia e porta in vantaggio i suoi. Dopo appena tre minuti è di nuovo Lukaku a segnare il gol del raddoppio. L’attaccante dei Blues non segnava da dieci giornate: oggi ne fa due in pochi minuti. Dopo i due gol la partita rimane vivace con le due squadre che si affrontano a testa alta. Pericoloso soprattutto Pulisic. Al 78° accorcia le distanze la squadra ospite: segna Trincao con una gran giocata. Sul finire di partita un Wolverhampton ultra-offensivo sfiora il pareggio di nuovo con Trincao. Nei minuti finali gli Wolves attaccano alla disperata ricerca del pareggio che arriva clamorosamente  all’ultimo secondo dei minuti di recupero con il gol di Coady. Termina con un pareggio, 2-2, una bellissima partita a Stamford Bridge.

di Federico Iezzi

Privacy Policy