London Stadium- West H

Nella domenica che chiude il 22esimo turno di Premier League il West Ham, tornato ad una ottima forma dopo un periodo problematico, ospita al London Stadium il Leeds United. La squadra di Bielsa in 15esima posizione, lotta per non retrocedere. I londinesi scendono in campo con il tipico 4-2-3-1 di Moyes che è anche la formazione scelta dalla squadra ospite. Pesanti e numerose le assenze del Leeds a cui mancano tra gli altri Bamford e Kalvin Philips.

 

Primo Tempo

Il match è da subito vivo e divertente: le due squadre si affrontano a viso aperto e non hanno paura di attaccare. La squadra di Bielsa sicuramente parte meglio ed infatti trova il gol del vantaggio al 10° minuto: segna Harrison, che trova così il suo quarto centro stagionale. Gli Hammers faticano a reagire e ad essere pericolosi: la prima grande occasione giunge alla mezz’ora di gioco su corner: Dawson incorna il pallone che però esce sulla sinistra. I ragazzi di Moyes trovano finalmente il pareggio al 34° minuto: segna Bowen di testa su corner battuto da Creswell. Il West Ham continua ad essere pericoloso su calcio da fermo e Bowen continua ad essere in grandissima forma come dimostra il gol segnato oggi. La situazione di parità dura però appena quattro minuti: al 38° infatti gli ospiti tornano in vantaggio ed a gonfiare la rete difesa da Fabianski è di nuovo Harrison. Nei minuti finali il Leeds ha anche l’occasione per segnare il terzo gol con James il cui tiro è però parato da Fabianski. Il primo tempo si chiude con il vantaggio della squadra ospite e con un West Ham sicuramente in difficoltà.

 

Secondo Tempo

Il secondo tempo inizia sugli stessi buoni ritmi del primo ma con gli Irons più carichi, decisi e determinati. La squadra di casa riagguanta il pareggio al 52°: a segnare è Fornals su assist di Antonio. Passano appena otto minuti e su una ripartenza Raphina lancia Harrison che solo in area batte Fabianski con un pallonetto. I ragazzi di Bielsa sono nuovamente in vantaggio trascinati dalla tripletta di Harrison che è sicuramente in grande forma. Al 63° il Leeds sfiora il quarto gol: una bellissima punizione di Raphina si stampa contro il palo destro della porta avversaria. Moyes cerca di scuotere i suoi con dei cambi: escono Fornals e Vlasic per Masuaku e Yarmolenko. Il momento di difficoltà degli Hammers però continua ed al 74° Klich segna anche il gol del 2-4. Il quarto gol degli ospiti è però annullato per fuorigioco. Gli Irons agguantano nuovamente il pareggio all’83° con gol di Yarmolenko che però segna in fuorigioco: si rimane con il Leeds in vantaggio. Nei minuti finali i padroni di casa attaccano e spingono alla ricerca del gol che regali almeno la parità: la grande occasione arriva nei minuti di recupero con Bowen che però si mangia un gol praticamente già fatto.

La partita si chiude 2-3 con la vittoria del Leeds che dunque espugna il London Stadium nonostante le tantissime assenze e grazie ad una grandissima prestazione di Harrison.

 

DI FEDERICO IEZZI

Privacy Policy