Charlton-Chelsea 4-2 (26 Dicembre 2003) - Photo by Premier League.com

Charlton – Chelsea 4-2 quando Davide vinse contro Golia, Il 26 dicembre del 2003 è una data che i tifosi degli Addicks non dimenticano facilmente, è l’elogio del piccolo club che sovrasta i giganti del Chelsea.

 

Charlton – Chelsea 4-2, Davide che batte Golia

Nel 2003 non è ancora il Chelsea campione, è una squadra (poi arrivata seconda) in costruzione e pronta a dare l’assalto al titolo l’anno dopo.
I blues allenati da Claudio Ranieri possono contare di giocatori del calibro diLampard, Makélélé, Terry, Mutu e Hasselbaink.
Il Charlton, è ormai stabile da qualche anno in Premier League e quell’anno andranno a un passo da una qualificazione in Europa. Gli Addicks possono contare come punta di diamante su Paolo Di Canio (reduce dall’esperienza al West Ham) vero e proprio trascinatore e capopopolo in quella stagione della tifoseria biancorossa.

Charlton-Chelsea 4-2 (26 Dicembre 2003) - Photo by Premier League.com
Charlton-Chelsea 4-2 (26 Dicembre 2003) – Photo by Premier League.com

La partita

L’inizio sorride subito agli Addicks che passano in vantaggio dopo appena 40’ secondi dal fischio con Hreidarsson che anticipa tutti e batte a rete.
La gioia però dura veramente poco perché su una punizione di Mutu, Terry pareggia immediatamente i conti.
Il sogno sembra finito ma il Charlton tira fuori l’orgoglio e poco oltre la mezz’ora riconquista il vantaggio con Holland che batte Cudicini con un preciso colpo di testa all’incrocio dei pali.
Nel secondo tempo gli Addicks dilagano in pochi minuti e mettono al tappeto il Chelsea come un pugile all’angolo. Prima Johansson facile facile da pochi passi appoggia in rete un cross rasoterra di Di Canio e poi Euell approfitta di un regalo di Natale (rimanendo in tema Boxing Day) del Chelsea per il poker.
Nel finale Gudjohnsen accorcia le distanze con un bel destro ad incrociare ma non c’è tempo, per il Charlton è Natale, per il Chelsea è invece notte fonda.

 

di Lorenzo Petrucci

Privacy Policy