Millwall

Il tredicesimo turno di Championship offre subito la possibilità a QPR e Millwall di reagire dopo le sconfitte arrivate nel weekend mentre il Fulham può continuare a rincorrere la vetta. In un programma spezzettato su due giorni, gli Hoops e i Lions sono impegnati in due partite delicate rispettivamente contro Blackburn e Sheffield United. Apparentemente più facile, almeno sulla carta, la sfida del Fulham in casa contro il Cardiff ma i Cottagers non possono permettersi passi falsi.

QPR 1-0 Blackburn

La brutta sconfitta rimediata nel derby contro il Fulham viene immediatamente cancellata dal QPR che si rifà sotto nelle zone alte della classifica vincendo di misura una sfida decisiva contro il Balckburn. E sono proprio gli ospiti a fare la partita e ad avere le palle gol migliori sotto la pioggia del Kiyan Prince. La chance migliore arriva nella ripresa quando su un cross dalla sinistra di Edun arriva l’intervento in spaccata di Barbet che colpisce il palo alla destra di Dieng e per poco non la insacca nella propria porta. Gli Hoops prendono coraggio nella seconda parte della ripresa e a spezzare l’equilibrio ci pensa Chair all’83’: il 10 dai venti metri calcia forte con il destro e buca la porta del Blackburn, con Kaminski che resta immobile.

Torna così a ridosso delle prime posizioni il QPR che sale a 21 punti ma resta in un pacchetto di mischia in corsa per la Premier League. Per i ragazzi di Warburton serve però continuità, a partire dalla trasferta di sabato contro il Peterborough.

Sheffield United 1-2 Millwall

La trasferta di Bramall Lane si apre al meglio per il Millwall che dopo soli 11 minuti trova il gol che sblocca la situazione con Wallace: l’esterno d’attacco dei Lions inventa un tiro-cross perfetto che scavalca il portiere e si insacca sul palo lontano. L’1-0 resiste fino alla fine della prima frazione quando, sugli sviluppi di un corner, la retroguardia del Millwall commette un’ingenuità e regala il penalty allo Sheffield: dal dischetto si presenta Sharp che non sbaglia e trova l’1-1. Nel secondo tempo l’errore da due passi di McGoldrick e il doppio giallo per Gibbs-White tagliano le gambe ai padroni di casa che vedono svanire un punto al 91′. Ci pensa Cooper con un sinistro potentissimo a spezzare l’equilibrio e a regalare la vittoria al Millwall.

I Lions guadagnano tre punti che permettono di allungare proprio sullo Sheffield e di rimanere aggrappati alla top six che resta a soli tre punti di distanza

Fulham 2-0 Cardiff

Dopo un primo tempo bloccato sullo 0-0, anche a causa del palo che salva il Cardiff sul tentativo di Kebano, il Fulham è bravo a rientrare in campo nella ripresa con lo spirito giusto che gli permette di mettere le mani sui tre punti nei primi venti minuti. L’1-0 porta la firma al 57′ di Cairney che, al rientro in campo dopo quasi un anno, la mette sotto l’incrocio in maniera perfetta. A chiudere il risultato sul 2-0 è poi il solito Aleksandar Mitrovic: il serbo segna ancora sfruttando un errore della difesa del Cardiff e mettendo al sicuro la vittoria per i suoi.

Seconda vittoria consecutiva per i Cottagers che sfruttano il passo falso del West Brom e salgono al secondo posto in solitaria, a -5 però dal Bournemouth che vince ancora e non accenna a fermarsi.

di Giorgio Freschi