The Den, stadio del Millwall - Photo by Il Calcio a Londra

La Championship arriva alla sua terza giornata ed offre alle squadre londinesi due gare dal coefficiente di difficoltà estremamente alto. Il QPR, che si è ripreso dopo la sconfitta al debutto, viaggia lontano dalla capitale per far visita al Sunderland fino ad ora imbattuto in campionato. Per il Millwall l’impegno è in casa al The Den contro il Coventry che invece ha pareggiato al debutto e la scorsa settimana non è sceso in campo per il rinvio della gara contro il Rotheram.

Sunderland 2-2 QPR

Il successo sofferto arrivato contro il Middlesbrough avrebbe potuto dare inizio alla vera stagione del QPR che invece in trasferta allo Stadium of Lights si porta gli strascichi dell’eliminazione dalla Carabao Cup ai rigori per mano del Charlton. Gli Hoops accusano il colpo contro il Sunderland che dopo la mezz’ora mette a segno un uno-due che spezza le gambe ai ragazzi di Beale: al 31′ ci pensa Ross Stewart a sbloccare la partita, con il raddoppio che arriva al 40′ grazie a Simms il quale arriva al momento giusto nel posto giusto per chiudere la prima frazione sul 2-0.

Nel secondo tempo il QPR è sicuramente più offensivo e prova a recuperare il doppio svantaggio, riuscendo a riaprire i discorsi solamente all’87’ quando su punizione Chair infila il pallone in porta per il 2-1. Non è troppo tardi per gli Hoops per cercare almeno il pareggio che arriva in maniera clamorosa al 92′ con il colpo di testa del portiere Dieng che, nel tutto e per tutto finale, diventa l’eroe di giornata per il QPR.

Spreca il doppio vantaggio e si scioglie nel finale il Sunderland che subisce proprio agli sgoccioli il gol del definitivo 2-2, anche in maniera rocambolesca. Bravo il QPR a crederci fino in fondo e a portare a casa un punto che fa salire gli Hoops a 4 punti in classifica.

Millwall 3-2 Coventry City

La sconfitta pesante contro lo Sheffield United della scorsa settimana necessita di una reazione da parte del Millwall che però approccia malissimo la gara, andando subito sotto dopo 120″: a sbloccare il match è McFadzean con un’incornata sugli sviluppi di un corner che manda subito sotto i Lions. Lo 0-2 arriva poi al 28′ con il cross di Bidwell a pescare perfettamente Godden che non sbaglia per raddoppiare. Il doppio vantaggio dura però meno di dieci minuti perché al 36′ il Millwall torna in partita con Cooper che anticipa l’uscita di Moore e riapre i discorsi.

Quello del difensore dei Lions è un gol importante perché permette ai suoi nella ripresa di entrare meglio e di ripristinare la parità con il tap-in di Honeyman dopo il palo di Burey dalla distanza. E la partita gira definitivamente a favore della squadra di Rowett quando al 67′ Hamer riceve il secondo cartellino giallo e lascia i suoi in 10. La rimonta il Millwall la completa all’85’ con il sinistro in area di Saville che buca il portiere e firma il 3-2 finale.

Così come il Sunderland, anche il Coventry butta al vento una partita che sembrava in gestione: seconda vittoria in casa per il Millwall che sale a 6 punti, a -1 dalla vetta occupata al momento da Hull City e Watford.

di Giorgio Freschi

Privacy Policy