c-Hip s-Hop Brixton - Photo by Il Calcio a Londra

Brixton ricorda molto il quartiere newyorkese di Harlem, per la sua multietnicità ma soprattutto per i suoi locali di musica dal vivo e per i suoi molteplici ristoranti.

Ma soprattutto ciò che lo lega ad Harlem è il suo background culturale che ha un legame con il patrimonio culturale afroamericano.

Oltre ai locali di musica Jazz e Reggae, da pochi anni a questa parte di fronte al Brixton Market e precisamente a Coldharbour Lane è stato aperto un locale dedicato esclusivamente alla musica Hip Hop.

Un locale che già dalle pareti esterne ci fa capire il legame con questo genere musicale con i murales dei più grandi Rapper della storia americana, come 2Pac, Biggie Smalls, Notorius Big, Eazy-E, Big L e tanti altri che è possibile ammirare guardando le foto appese nei muri all’interno del locale.

Questo locale è nato da un’idea di un ragazzo di Liverpool di nome Micheal, che da anni risiede a Brixton con la sua compagna Cidalia (una ragazza local di origini portoghesi), e ha voluto combinare le sue passioni per il Fish and Chips e l’Hip Hop in un unico locale.

Si tratta di un locale che usa cibo fresco e locals, comprando le vivande al Brixton Market e servendosi anche di un birrificio locale (la Brixton Brewery) dove si riforniscono della birra Brixton Pale Ale.

Il locale oltre che servire porzioni di Fish and Chips e piatti della tradizione afroamericana, organizza anche eventi di Hip-Hop con dj di fama internazionale, e eventi di freestyle dove i giovani locali mostrano il loro talento sfidandosi a colpi di rime.

Un locale dove davanti a un piatto di Fish and Chips e a una pinta di birra locale puoi goderti un’atmosfera unica come se si fosse tornati indietro negli anni 80°-90° quando questo genere spopolava alla grande nel nord America, e ti da la sensazione di trovarti all’interno di film come “Straight Outta Compton“, “All eyez on me“, “Notorius Big“, “8 Miles” o nelle canzoni di 2pac, Ice Cube, Notorius Big, 50 Cent e tutti i big che spopolavano in quegli anni e che cantavano seguendo lo stile Hip Hop della “Old School“.

Un posto che ti coinvolge e ti emoziona da quando entri e ti riporta a colpi di rime e di beat indietro nel tempo e in un altro continente.

Di Alberto Zingales

Privacy Policy