Bus 159 per Streatham Station - Photo by Andreea Oprean on Unsplash

Almeno una volta nella vita

Una delle cose da fare almeno una volta nella vita è salire su uno dei famosi doubledecker, ovvero i famosi bus di Londra a due piani. Nel 1954 a Londra ci fu l’avvento dei celebri  routermaster, ovvero autobus che oltre alla classica entrata anteriore avevano anche quella posteriore. Non c’erano porte e si saliva sul bus senza dover aspettare l’apertura delle porte.

Londra
Bus numero 15 – Photo by Dave Kim on Unsplash

 

Questione di sicurezza

Per motivi legati alla sicurezza nel 2005 si decise di ritirare tutti i modelli di questi bus dalla città, lasciandone in circolazione sulle strade solamente due. I London Bus sono i più famosi del mondo e il passatempo preferito di milioni di turisti è proprio quello di salire su uno dei famosi bus per percorrere la città e guardare fuori dal finestrino.

 

Il numero 159

Bus 159 per Streatham Station - Photo by Andreea Oprean on Unsplash
Bus 159 per Streatham Station – Photo by Andreea Oprean on Unsplash

Il Bus numero 159 per Streatham Station lo si potrebbe definire poetico. Si sale alla fermata M Condult Street/Hamleys Toys esattamente davanti al negozio di giocattoli ubicato in Regent Street  dove si rimane ammaliati alle vetrine e dal via vai di gente che popola una delle vie dello shopping più famose al mondo.

Negozio di giocattoli Hamleys - Photo by Arthur Edelmans on Unsplash
Negozio di giocattoli Hamleys – Photo by Arthur Edelmans on Unsplash

 

Affacciarsi al finestrino

Affacciarsi al finestrino e ammirare il caos che ragna sovrano è un gesto istintivo ma tenete a freno tutte le emozioni e conservatene un po’ per quado toccherete tappe iconiche come Piccadily Circus, Westminster, Lambeth per poi pian piano adagiarsi per le strade di Kennington che sono il lasciapassare per ripiombare nel caos e affacciarsi sullo stradone di Brixton.

Brixton Market – Photo by Il Calcio a Londra

 

Sulla sinistra

Voltandosi sulla sinistra si può scorgere il famoso mercato con tutti i sui locali jamaicani che colorano il quartiere. Dal baccano fragoroso di Regent Street si arriva nella piccola, stretta e compatta Streatham Hill, decisamente un altro modo. E il bello di Londra è proprio questo. Si scende al capolinea, fermata SF Streatham Station, dove immergersi nelle viuzze e curiosare attraverso le tende delle vecchie case vittoriane che formano file infinite di cui non si vede la fine. Odori, sapori e quell’atmosfera multiculturale vi inebrieranno come solo questa splendida città è in grado di fare.

di Antonio Marchese

Privacy Policy