Dopo la sorprendente vittoria con il Chelsea, l’Arsenal è chiamato a confermarsi contro il Brighton per un vero e proprio esame di maturità. Il primo tempo della partita non regala grandi emozioni, con l’Arsenal che si copre e prova a ripartire in contropiede, e il Brighton che attacca ma in maniera molto confusionaria senza impensierire la difesa dei Gunners. Le uniche occasioni che segnaliamo sono un tiro di Bernardo per il Brighton che Leno para senza problemi; e una punizione di Xhaka che termina di poco alto. Nel secondo tempo si scatenano Saka e Smith-Rowe che mettono in apprensione la difesa del Brighton, con il primo che mette al centro per Aubameyang che tira addosso a Sanchez, e il secondo che mette in movimento Martinelli che calcia a giro con la palla che termina di poco a lato. Al 66′ l’Arsenal passa in vantaggio, Saka prende palla a metà campo liberandosi del suo marcatore con una finta, e dopo corre sulla fascia destra fino ad arrivare al limite dell’area dove crossa per Lacazette, che la piazza all’angolino sinistro dove Sanchez non può arrivare.

Foto by Arsenal

Il Brighton si butta in attacco alla ricerca del pareggio, ma trova solo un tiro con Bernardo su cui Leno è attento e blocca senza problemi. L’Arsenal controlla la partita e porta a casa la sua seconda vittoria consecutiva, allontanandosi dalle sabbie mobili della zona bassa della classifica.

Privacy Policy