Brentford

Archiviato il turno del “Boxing Day” (pur con 3 partite rinviate per casi Covid), nella giornata di ieri ha avuto inizio la ventesima giornata di Premier League. Arsenal-Wolverhampton e Leeds-Aston Villa sono state rinviate. Vittorie importanti del Crystal Palace in casa contro il Norwich, del West Ham corsaro al Vicarage Road contro il Watford e del Leicester di misura sul Liverpool. Solo una pareggio (1-1) per gli Spurs di Antonio Conte a Southampton. Questa sera tocca a Brentford-Manchester City. Al Community Stadium le Bees di Thomas Frank sono chiamate ad una sfida difficile ma affascinante contro la corazzata di Pep Guardiola, al comando della Premier e reduce da 9 vittorie consecutive. Il Brentford chiuderà uno straordinario 2021 affrontando in casa una delle squadre più in forma del momento.

Foden indirizza in rete l’assist di De Bruyne, il City chiude in vantaggio il primo tempo

L’arbitro David Coote fischia l’inizio del match. Subito controllo della gara e gestione del pallone da parte dei Citizens che già dai primi minuti si proiettano in zona offensiva. La prima occasione però è del Brentford, con Yoane Wissa (al posto di Bryan Mbeumo infortunato) bravo a far suo un pallone vagante in area e a scoccare un tiro indirizzato sotto la traversa. La conclusione viene incredibilmente fermata sulla linea di porta dalla difesa del City. Sul ribaltamento di fronte arriva però il vantaggio City (16′ minuto). Sulla trequarti De Bruyne porta il pallone servendolo sulla destra a Joao Cancelo. L’esterno portoghese torna indietro passando il pallone al belga che, di prima, crossa verso l’area di rigore del Brentford: Phil Foden tutto solo sfrutta al meglio il lancio di De Bruyne con un piattone sinistro che supera Alvaro Fernandez. L’arbitro Coote viene richiamato dal VAR per una sospetta posizione di fuorigioco di Foden. Un pò di attesa per il controllo al monitor ma alla fine la rete viene confermata. Il City passa in vantaggio al Community Stadium. Furioso il tecnico delle Bees Thomas Frank, inquadrato dalle telecamere. Il Brentford, subito il gol, prova ad armare qualche azione offensiva, senza però trovare gli spazi giusti. Qualche tiro dalla distanza e un calcio di punizione di Jensen che non crea grossi pericoli ad Ederson. Negli ultimi minuti del primo tempo parecchi falli vengono commessi dai giocatori del City, in particolare Joao Cancelo con un fallo in scivolata. Al portoghese viene risparmiato dall’arbitro Coote il cartellino giallo. Le Bees collezionano diversi calci piazzati che potrebbero essere sfruttati meglio. Dopo un minuto di recupero si chiude il primo tempo. Gara molto intensa e piena di duelli fisici, non molte le occasioni da gol. Fin qui decide la rete di Phil Foden al 16′ minuto.

Azione di gioco in Brentford-Manchester City - Photo by Official Account Twitter Brentford FC
Azione di gioco in Brentford-Manchester City – Photo by Official Account Twitter Brentford FC

Il City controlla il match e porta via tre punti dal Brentford Community Stadium

Il secondo tempo inizia così come era finito il primo con il City in pieno controllo del pallone. Continui scambi e passaggi con tanti giocatori ad accompagnare la manovra offensiva, in particolare sugli esterni con Cancelo infaticabile corridore. Il possesso palla della banda di Guardiola non produce però significative occasioni nel corso della seconda frazione. Solo al 66′ il City va vicinissimo al raddoppio con ancora una volta il sempre inspirato De Bruyne che, dopo aver controllato il pallone e fatto fuori un avversario, lascia partire un tiro dal limite che si stampa sul palo sinistro. Intorno al 70′ Frank decide di cambiare qualcosa richiamando in panchina Yoane Wissa e inserendo Sergi Canos. Poco dopo altro cambio in casa Bees, con Mads Bidstrup che rileva Frank Onyeka, fresco di convocazione con la sua Nigeria per la Coppa d’Africa. Nulla da fare, però, per gli uomini di Frank che proprio non riescono a imbastire un’azione degna di nota: all’80’ minuto ancora nessun tiro nello specchio della porta del City nel secondo tempo. Il Manchester City, pur senza strafare, sta gestendo il vantaggio. Cambia ancora il Brentford, dentro l’iraniano Samon Ghoddos al posto di Dominic Thompson. Frank prova a pescare qualche risorsa dalla panchina per dare una scossa agli undici in campo. Ma anche tra le riserve l’allenatore delle Bees non può far molto altro a causa delle parecchie assenze (fuori Ajer, Fosu Henry, Rico Henry, Goode, Jeanvier, Jorgensen, Mbeumo per infortunio e Norgaard squalificato). All’87’ decide allora di chiudere il match il City: calcio di punizione battuto da De Bruyne che trova il colpo di testa di Laporte. Il difensore incorna benissimo e insacca in rete. Ma ecco che interviene ancora una volta il VAR: sospetto offside proprio dello spagnolo. Alla fine viene annullato il gol, si rimane sullo 0-1 per il City. Vengono concessi tre minuti di recupero. Il City, gettandosi in avanti, prova a rendersi ancora pericoloso dalle parti di Alvaro Fernandez. Bellissimo lo slalom tra gli avversari di Gabriel Jesus: il brasiliano chiude l’azione personale con un tiro indirizzato sotto la traversa. Parata splendida di Alvaro Fernandez che dice di no. Con quest’ultima occasione del City si chiude il match. Il Brentford ha speso molto in termini di sforzo fisico e impegno. Vittoria di misura dei ragazzi di Guardiola che ottengono così la decima vittoria consecutiva in campionato. Citizens sempre più primi a quota 50 punti, a +8 sul Chelsea. Alla sconfitta con il Brighton segue quella di stasera per il Brentford. Le Bees di Thomas Frank avranno l’occasione di riscattarsi nel nuovo anno con la gara in casa contro l’Aston Villa del 2 gennaio.

A cura di Sergio Pace 

 

 

 

Privacy Policy