Brentford

Dopo le numerose gare rinviate nello scorso turno di Premier League per i casi Covid, in questo mercoledì di dicembre si torna a giocare nella Carabao Cup. Al Community Stadium si affrontano Brentford e Chelsea, quarto di finale della suddetta competizione. Le Bees di Thomas Frank non scendono in campo dal 10 dicembre (vittoria per 2-1 contro il Watford in Premier). Turnover ma non troppo per i padroni di casa, con Bryan Mbeumo giocherà in attacco Yoane Wissa. In panchina Ivan Toney. Nel trio difensivo torna il danese Mads Bech Sorensen con Pontus Jansson e Ethan Pinnock. Sergi Canos e Rico Henry giostreranno sulle fasce, in mezzo Mathias Jensen, Vitaly Janelt e Shandon Baptiste. Il Chelsea di Thomas Tuchel conta diverse assenze (Chilwell, HudsonOdoi, Lukaku, Havertz e Loftus-Cheek): il tecnico tedesco lancia dal 1′ i 18enni Xavier Simons, Harvey Vale e il 17enne attaccante Jude Soonsup-Bell.

Al Community Stadium primo tempo intenso ma è solo 0-0

Fischio d’inizio da parte del direttore di gara Andre Marriner. Subito ritmi intensi con le due squadre che hanno approcciato il match in modo pimpante. Al 12′ si segnala la prima vera occasione del Brentford, con lo stacco di testa da posizione ravvicinata di Wissa. Risolutore l’intervento di Kepa Arrizabalaga. Al 17′ su una ripartenza del Chelsea arriva la conclusione di Ross Barkley che però si spegne sul fondo. Il Brentford si fa ancora una volta pericoloso al 27′ con Bryan Mbeumo: il suo tiro dal limite dell’area di rigore, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, finisce di poco sopra la traversa. Le Bees premono sull’acceleratore e impensieriscono la retroguardia Bleus con un colpo di testa di Jensen parato ottimamente da Kepa. Il Chelsea prova a gestire il match con un ottimo possesso palla. Al 40′ bella l’iniziativa del 18enne Xavier Simons sulla destra che conclude con un tiro centrale. Blocca la sfera Alvaro Fernandez. Capovolgimento di fronte con Rico Henry che scatta velocissimo sulla sinistra, intercettando un passaggio lungo. A tu per tu con Kepa, il tiro di Henry sull’angolino basso di sinistra viene intercettato dal portiere spagnolo che mette in angolo. Prova a farsi vedere anche il 18enne Harvey Vale: il tentativo di testa in area viene sventato senza particolari problemi da Alvaro Fernandez. Poco dopo Vale, con un fallo poco ortodosso, blocca una ripartenza di Mbeumo: primo cartellino giallo in casa Chelsea, dopo quello ricevuto da Jensen al 12′ minuto. Le Bees sono sempre pericolose in ripartenza. Si chiude qui il primo tempo.

Azione di gioco in Brentford-Chelsea - Photo by Official Account Twitter Brentford FC
Azione di gioco in Brentford-Chelsea – Photo by Official Account Twitter Brentford FC

Prima l’autogol di Jansson e poi il rigore di Jorginho, il Chelsea passa al Community Stadium e accede in semifinale

Riparte il match tra Brentford e Chelsea. Tuchel adopera subito due cambi: fuori Kovacic e Soonsup-Bell, dentro Jorginho e Pulisic. La seconda frazione di gioca inizia subito con una delle solite ripartenze del Brentford. Bellissima l’iniziativa di Shandon Baptiste a centrocampo che si beve della pressione avversaria e innesca un’azione che si concluderà con una tentativo di cross sbagliato di Wissa che finisce sopra la traversa. Al 52′ occasione Chelsea: Saul crossa in area, il pallone viene deviato involontariamente da Rico Henry che per poco non batte Alvaro Fernandez. Il portiere delle Bees è bravo a distendersi e a respingere il pallone. Il Chelsea ora è costantemente nella metà campo avversaria. Ci prova Barkley a deviare il pallone in area, ma il suo tiro debole non procura nessun pericolo ad Alvaro Fernandez. Dopo la girondola dei cambi da una parte e dall’altra, è il Chelsea che sembra ormai in controllo del match. I Bleus provano a prendere in mano la gara, in particolare dopo l’entrata in campo dei vari Kantè, Mount e Reece James. Siamo vicini all’80’ ed ecco che arriva il vantaggio del Chelsea: Kantè lavora bene il pallone dal limite dell’area e assiste sulla destra Reece James. Il cross rasoterra dell’esterno viene deviato maldestramente da Pontus Jansson che insacca nella propria porta. L’autogol del difensore del Brentford regala il vantaggio ai Bleus. Frank decide di inserire Marcus Forss. Sono già entrati Toney, Noorgard, Onyeka e Ghoddos. Ma è il Chelsea a chiudere il match all’85’ con il rigore trasformato da Jorginho per il fallo commesso da Alvaro Fernandez. Pallone da una parte e portiere dall’altra. Il Chelsea si porta sul 2-0. Pulisic per poco non segna il terzo gol, ma il suo tiro esce di poco. Dopo tre minuti di recupero Marriner fischia la fine del match. Il Chelsea di Tuchel passa al Community Stadium e accede alle semifinali di Carabao Cup. Il Brentford di Frank, dopo una gara intensa e comunque ben giocata da suoi, fallisce il tentativo di approdare per la seconda volta consecutiva alle semifinali della Carabao Cup. La scorsa stagione le Bees, che militavano in Championship, furono eliminate in semifinale dal Tottenham, poi finalista e perdente nella finale col Manchester City.

A cura di Sergio Pace

 

 

Privacy Policy