Brentford Community Stadium

Nuovo anno, nuova stagione, nuove emozioni in Premier League. Continua oggi il 21^ turno di campionato. Al Community Stadium il Brentford di Thomas Frank ospita l’Aston Villa di Steven Gerrard. Le Bees avevano chiuso il 2021 con due sconfitte di fila (con Brighton e Manchester City), dimostrando comunque grande impegno e intensità, in particolare contro la corazzata di Pep Guardiola. Solito 3-5-2 scelto da Frank: davanti ad Alvaro Fernandez il trio difensivo composto da Pinnock, Jansson e Mads Sorensen; sugli esterni Roerslev e Sergi Canos, regista Noorgard con ai lati Onyeka e Jensen; in avanti Ivan Toney e Yoane Wissa. Tante ancora le assenze tra i padroni di casa per infortuni e positività al Covid. I Villans sono schierati con un 4-3-3: davanti a Emiliano Martinez la coppia di centrali difensivi Hause e Konsa, ai lati Cash e Targett; a centrocampo McGinn e Jacob Ramsey con al centro Douglas Luiz; in attacco Danny Ings affiancato da Bertrand Traorè e Buendia.

Parte meglio l’Aston Villa in avvio di match, il Brentford pareggia i conti con Wissa

L’arbitro Craig Pawson fischia l’inizio del match. Iniziano meglio i Villans con Emiliano Buendia che si dimostra il più vivace sulla corsia di sinistra. Un suo tiro fulmineo al 9′ dal limite dell’area finisce alto sopra la traversa. La pressione dell’Aston Villa si fa sempre più insistente fin quando non trova il vantaggio al 16′: grande giocata dell’argentino Buendia (il migliore fin qui) che con una giravolta si libera di un avversario e col destro mette sui piedi di Danny Ings un filtrante delizioso in area. L’ex Southampton incrocia di sinistro superando Alvaro Fernandez. Splendida l’azione del vantaggio Villans. Superiorità territoriale e di gioco da parte degli uomini di Gerrard che nei primi 30 minuti non concedono nemmeno un tiro in porta al Brentford. Primo tiro verso la porta difesa da Emiliano Martinez solo al 30′ con Mathias Jensen, bravo a recuperare un pallone rimbalzato in area ma calcia male spedendo alto sopra la traversa. Le Bees mettono in campo la solita intensità e fisicità, non riuscendo tuttavia a imbastire azioni offensive. Ma sul finire del primo tempo il Brentford sembra aver preso le misure e ad essere più fluido nel girar palla. E proprio con una combinazione pulita e veloce, sulla fascia destra si invola l’esterno danese Mads Roerslev che serve in mezzo Yoane Wissa. Il nazionale della Rep. Democratica del Congo controlla il pallone e gira di sinistro: il tiro è imprendibile per Emiliano Martinez. Le Bees con la prima e unica vera azione offensiva riescono a pareggiare i conti. Anche qui splendida l’azione che ha portato al vantaggio dei padroni di casa e altra bella conclusione vincente. Nei due minuti di recupero il Brentford si fa vedere ancora in avanti, ma il colpo di testa di Pontus Jansson su calcio d’angolo finisce largo. Termina il primo tempo. Bees e Villans tornano negli spogliatoi con il punteggio in parità. Passa qualche minuto e ci prova Danny Ings che lascia partire una potente conclusione, respinta però dalla difesa Bees.

L'esultanza dei giocatori del Brentford per il gol di Mads Roerslev - Photo by Official Account Twitter Brentford FC
L’esultanza dei giocatori del Brentford per il gol di Mads Roerslev – Photo by Official Account Twitter Brentford FC

Roerslev porta in vantaggio il Brentford, inizia con un successo il 2022 per le Bees

Riprende la gara tra Brentford e Aston Villa. Stessi undici del primo tempo per entrambe le squadre. Dopo un tentativo di tiro del solito Buendia, si registrano due cambi obbligati per il Brentford: escono per infortunio lo spagnolo Sergi Canos e Mathias Jensen, dentro l’iraniano Saman Ghoddos e Shandon Baptiste. Nel giro di 8 minuti Frank deve rinunciare a due dei suoi uomini più importanti. Inizio di secondo tempo in salita per le Bees. Al 61′ occasione importante per i Villans con lo scozzese McGinn che si invola verso Alvaro Fernandez: il suo tiro indirizzato nel sette viene neutralizzato egregiamente dal portiere spagnolo. Al 75′ va vicino al vantaggio al Brentford con un tiro dal limite di Onyeka indirizzato all’angolino basso: ottimo l’intervento di Emiliano Martinez che mette in calcio d’angolo.  I Villans, dentro nel frattempo Trezeguet e Morgan Sanson, ci provano con un colpo di testa di Ings. Alvaro Fernandez para facilmente il tiro centrale. Nel Brentford entra Janelt per Onyeka. Le Bees prendono in mano il pallino del gioco e costruiscono sempre più occasioni da gol. All’83’ Baptiste in area controlla e scarica a destra per Roerslev: gran botta centrale di destro del danese che viene però parata da Martinez. Sulla ribattuta ancora Roerslev che di sinistro ribadisce in rete. Il Brentford passa in vantaggio. Dopo tre minuti Ings va vicino al pareggio con un rasoterra che viene respinto da Fernandez. Vengono decretati 5 minuti di recupero. Al 93′ occasione ancora per i Villans: il colpo di testa di Buendia sugli sviluppi di un calcio d’angolo viene respinto dall’ottimo Alvaro Fernandez. Gli ospiti provano gli ultimi disperati tentativi alla ricerca del pareggio ma la gara si chiude così. Inizia molto bene il 2022 per il Brentford che, alla prima gara in casa nel nuovo anno, coglie tre importanti nel suo cammino verso la salvezza. Prossimo impegno per le Bees in FA Cup l’8 gennaio contro il Port Vale. Il prossimo match in Premier sarà in programma l’11 gennaio a Southampton. L’Aston Villa ha perso una grande occasione per iniziare bene l’anno nuovo, dopo essere andata in vantaggio. Ora per i Villans ci sarà un doppio impegno contro il Manchester United nel giro di 5 giorni: prima il 10 gennaio in FA Cup all’Old Trafford, poi il 15 in campionato al Villa Park.

A cura di Sergio Pace

 

 

 

Privacy Policy