Photo by Samuel Regan-Asante on Unsplash

Tra le partite della 18esima giornata rinviate a causa del covid vi è anche West Ham-Norwich che si gioca oggi al London Stadium. Moyes fa scendere in campo i suoi con il classico 4-2-3-1 ma con alcune modifiche rispetto alla formazione standard: giocano infatti Vlasic e Lanzini con Benrhama è impegnato in coppa d’Africa e Soucek fuori probabilmente per il covid. Il Norwich, reduce da cinque sconfitte consecutive, si schiera con una formazione speculare a quella dei padroni di casa.

 

Primo Tempo

Gli Hammers cominciano subito molto bene prendendo il controllo del gioco e rendendosi pericolosi fin dai primi minuti. Già al 2° minuto di gioco la squadra di casa cerca il gol con Bowen che però, ritrovatosi praticamente solo in area, tira centrale rendendo le cose facili al portiere avversario. Fin da subito il West Ham domina la partita e costringe i Canaries nella propria metà campo. Gli Hammers impegnano diverse volte il portiere olandese Tim Krul ma senza trovare il gol. Nonostante il dominio totale gli uomini di Moyes sono sfortunati: Bowen trova il gol al 35° minuto ma il vantaggio è annullato dal fuorigioco di Vlasic. E’ proprio Bowen, al 42°, a trovare finalmente il gol del vantaggio, questa volta valido, di testa su cross di Coufal.

Il primo tempo si chiude con gli Irons in vantaggio di un solo gol ma decisamente dominanti.

 

 

Photo by Samuel Regan-Asante on Unsplash
Photo by Samuel Regan-Asante on Unsplash

Secondo Tempo

La seconda frazione di gioco comincia sulla falsariga del primo tempo: i padroni di casa spingono e attaccano mentre il Norwich è costretto a difendersi ed a chiudersi nella propria meta di campo. Gli Irons in particolare sono pericolosi con Antonio al 52°: l’attaccante giamaicano si libera in area dei difensori avversari ma spara alto. Il West Ham al 57° sfiora il secondo gol ancora con Bowen che però è davvero sfortunato: il centrocampista infatti, solo e con Krul praticamente fuori causa, centra la traversa. La squadra londinese esercita un dominio totale anche nel secondo tempo, trascinata da un ispiratissimo Bowen che, pochi minuti dopo la precedente occasione, trova una altra grande occasione ma prende il palo sfiorando ancora il gol. Al 67° minuto si fa vedere nell’area degli Irons il Norwich che per la prima volta si rende pericoloso: lo fa con Idah che però trova un Fabianski pronto ed attento. Nei minuti finali, per la precisione all’83°, il West Ham trovano anche il raddoppio: Masuaku scappa sulla fascia e mette in mezzo per Bowen che sigla così il gol del 2-0 ed anche una doppietta personale. Due minuti dopo Antonio si mangia il gol del tre a zero calciando centrale fra le braccia del portiere dei Canaries.

Il match si conclude con la vittoria del West Ham per 2-0: la squadra di Moyes ha dominato per tutta la partita ed ha vinto senza grossi problemi.