Crystal Palace

Al Vitality Stadium va in scena il match del sabato sera tra Bournemouth e Crystal Palace. Mentre padroni di casa sono obbligati a vincere per guadagnare punti preziosi per la salvezza, gli ospiti possono giocarsela a viso aperto. Eddie Howe schiera un 4-1-4-1 molto accorto con il solo Wilson riferimento offensivo, Roy Hodgson parte con il classico 4-3-3 con Zaha e Ayew a sostegno di Christian Benteke. Il Palace parte con piglio autoritario e cerca di chiudere il Bournemouth nella propria area.

Le Eagles non buttano via palloni e cercano di costruire la manovra da dietro, le Cherries si difendono con ordine ma al 12′ concedono un calcio di punizione dal limite dell’area. Si incarica della battuta il capitano Luka Milivojevic che con una parabola magica toglie le ragnatele dall’incrocio dei pali. Palace in vantaggio! Il Bournemouth accusa il colpo e al 23′ subisce il raddoppio: Zaha serve una palla filtrante per Van Aanholt che entra in area e mette dentro una palla radente al terreno, Ayew non manca all’appuntamento con il pallone e apre il piattone. Raddoppio del Crystal Palace. Gli ospiti potrebbero affondare e cercare il gol della definitiva tranquillità ma preferiscono gestire il possesso e congelare il pallone sino a fine primo tempo. Nella ripresa il Bournemouth cerca di farsi vedere con più insistenza dalle parti di Guaita ma la difesa londinese non si lascia sorprendere. La squadra di Roy Hodgson non corre rischi e amministra bene gli ultimi quindici minuti di gara. Finisce così: Bournemouth – Crystal Palace 0-2. Padroni di casa terzultimi in piena zona retrocessione, le Eagles conquistano la quarta vittoria consecutiva, il quarto clean sheets di fila e volano in nona posizione, superando l’Arsenal e agguantando il Tottenham.

di Antonio Marchese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Privacy Policy